L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

06/02/2008 16:48:56

Spero qualcuno mi dia una mano....

Salve. Avrei bisogno di una informazione che non riesco a trovare
nè in internet e nè nei forum o NewsGroup vari. Sono un lavoratore di 53 anni affetto da:
- Diabete mellito insulino.dipendente
- Nefropatia diabetica
- Cirrosi epatica non alcoolica
- Anemia Emolitica
Ogni mese circa devo sottopormi agli esami di controllo delle patologie sopramenzionate.. Esami ematici che prevedono in tutti i casi anche la protenuria delle 24 h. Ogni volta mi devo prendere i giorni di ferie per avere la possibilità di espletare detti esami. Questo fino a circa 4 anni fa. Poi ho deciso di mettermi in malattia ogni volta che avevo gli esami. Da 3 anni a questa parte faccio così. Se non che ad un certo punto, sono stato anche ricoverato in ospedale (27 gg) con conseguente convalescenza. E lì altri giorni di malattia. Ora mi è arrivata la lettera dell'Azienda per cui lavoro (RFI - Gruppo Ferrovie dello Stato) che sono quasi arrivato alla fine del monte giorni dopo il quale avrò una riduzione dello stipendio del 20% circa sul lordo. Che per me sono circa 300 euro in meno al mese. Per non avere altri dispiaceri ho dovuto ricominciare a prendere le ferie per espletare gli esami e le visite di controllo. Con le ferie che ho non riesco ad arrivare oltre i 6 mesi e poi dovrò rinuncira, mio malgrado, a essere assistito per le patologie che vi ho menzionato. Però da qualcuno ho saputo che esistono o esiste una legge che prevede l'assenza dal lavoro, senza malattia, per espletare gli esami e le visite di controllo. Sapreste dirmi che legge è e come faccio a trovarla per poter giustificare le mie assenze dal lavoro per esami e visite di controllo? Il CCNL di lavoro è quello dei ferrovieri e delle attività ferroviarie. Vi pregherei di darmi una risposta perchè non vorrei, dopo 35 anni di servizio, appioppare la risoluzione del contratto di lavoro (ma prima la riduzione del 20% dello stipendio) a pochi passi dal traguardo della pensione. Perchè, un lavoratore a questa età e con le patologie che ho chi volete che lo prenda? Fiducioso in una vostra risposta porgo
Distinti Saluti

B.V.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/02/2008

Deve consultare il CCNL della sua categoria

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra