L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

02/12/2007 18:15:53

Stanchezza Gambe.

Salve.Sono un ragazzo di 22, putroppo sono 11 mesi che accuso i seguenti sintomi. Stanchezza lungo le gambe, entrambe, dalla pianta del piede sino al quadricipite compreso, spasmi sempre nelle gambe ma anche nel resto del corpo quando sono a letto o seduto, sensazione di sangue che ribolle ancora nelle gambe, rigidita' e pesantezza al collo, lieve tremore alle mani, difficolta' nella messa a fuoco, sporadici mal di testa, leggere ma frequenti febbri, sensazione di pesantezza alla testa, irritabilita' molto accentuata, memoria a breve termine molto molto scarsa, ( arrivo in una stanza e mi chiedo che cosa io ci stia facendo per esempio...).Per mia natura sono molto ansioso, tendo a somatizzare tantissimo e credo di soffrire di disturbo ossessivo-compulsivo ma lo controllo abbastanza, da 6-7 anni) Faccio un lavoro che non mi piace, forse dovrei dire che odio, e per determinati motivi al momento non lo posso abbandonare, praticamente mi sveglio alle quattro del mattino per 6 giorni per lavorare, ma l'umore e' nero prima ancora di cominciare, sia perche' so cio' che sto per fare, sia perche' so che il dolore comunque non mi sara' passato. Ho effettuato tutte le visite possibili in questi mesi, tranne credo l'esame del liquor, ho fatto, elettromiografie ad arti inferiori e superiori:negative, risonanza encefalo:negativa, due visite neurologiche (negative), esami del sangue specifici (si parla di Mononucleosi pregressa), eco al torace, all'addome ed alla tiroide:negative, visita dal cardiologo: negativa visita ORL: negativa. Ora mi si parla di problemi di postura, porto una suola apposita infatti e soffro come detto di tensione cervicale molto forte, praticamente attorno al collo sono duro come il legno. Praticavo calcetto a 5 a certi livelli ed ho dovuto smettere a Maggio, per due o tre mesi infatti riuscivo ugualmente a giocare, poi le gambe hanno ceduto. Gli unici medicinali che mi sono stati prescritti sono Lexotan ed un altro ansiolitico di cui non ricordo il nome, i quali mi "rintronavano" solamente. In passato ho sofferto di continue coliche quando la tensione (mi capitava a scuola, vedi interrogazioni) era insostenibile e di un mal di schiena che mi ha accompagnato per 4 anni, di cui dopo visite ed operazioni varie non si e' saputo nulla, sparito con la fine delle scuole superiori (riappare solo sotto forte stress).Non so piu' a chi rivolegermi, puo' essere solo un motivo di tensione costante? Di somatizzazione d'ansia?Grazie per ogni eventuale risposta, Nicola, un ragazzo ormai stanco.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del05/12/2007

Se tutti gli accertamenti fatti hanno dato esito negativo bisogna effettivamente pensare ad una forma di somatizzazione dell' Ansia . Dice di soffrire di distrubo ossessivo compulsivo ma non dice quale terapia sta facendo: sarebbe stato importante saperlo. Di certo vi è un quadro depressivo ansioso che andrebbe valutato e sguito con attenzione. Se appena le fosse possibile sarebbe opportuno pensare ad una psicoterapia, magari che unisca tecniche di rilassamento con tecniche di "ristrutturazione" della percezione di sè. Credo però che sia da valutare anche la terapia farmacologica : forse più che di ansiolitici ha bisogno di antidepressivi

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra