L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

22/12/2005 11:17:07

Stipsi cronica

Ho 26 anni ed è da qualche anno che ho problemi ad andare di corpo,anche più di una serttimana. Non faccio vita sedentaria, bevo più o meno 2 litri d'acqua(d'estate anche di più),mangio tanta frutta e verdura, crusca, pane integrale,cereali e legumi....alimentazione perfetta. Ho anche problemi di gonfiore, tanta aria che anni fa avevo solo dopo mangiato e la mattina ero completamente piatta,ora purtroppo il gonfiore rimane e dopo mangiato sembro incinta.
Ho provato selg ma niente,salisan e sinaire per il gonfiore ma niente ugualmente.Ho fatto tante visite e un esame con i marker per vedere il transito intestinale, il colon è un pò lungo. Ora da due setrtimane prendo lexil una la sera e una la mattina e diciamo che sta funzionando,evidentemente ho problemi solo di motilità perchè le feci, vista la mia alimentazione, non sono certo consistenti. Se non avesse fatto effetto lexil avrei dovuto prendere sotto vontrollo del ginecologo levoprad.Mi è stato anche prescritto un clisma a doppio contrasto che farò al più presto. Ora potrei quasi seguire un'alimentazione più normale,ma per la motilità che posso fare non posso continuare tutta la vita con lexil!! Grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/12/2005

non ho capito se non riesce ad andare di corpo anche per periodi di una settimana.
Il problema delle fibre nell'alimentazione può essere migliorato assumendo crusca (fino a 30 grammi al dì) questo di solito si deve ottenere gradualmente onde evitare il rischio di peggiorare i sintomi.
I disturbi legati al gonfiore forse andrebbero indagati con alcuni esami (es anticorpi anti transglutaminasi, breath test al lattosio e RAST per alimenti per vedere si ci sono allergie o intolleranze alimentari). Di solito questi disturbi, se non sono legati ad intolleranze o allergie sono ciclici ed è sufficiente fare dei cicli con i farmaci in grado di controllarli (es lexil).
Cordiali saluti

Dott. Alberto Fantin
Medico Ospedaliero
Specialista in Gastroenterologia


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra