L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

23/10/2006 12:29:55

Stress post incidente

Gentile Dottore, ho 34 anni ed a seguito di incidente stradale avvenuto quasi due mesi fa in cui ho avuto un semplice contraccolpo alla colonna vertebrale, più una serie di avvenimenti familiari e lavorativi, ho incominciato ad avere paura di un trauma alla testa (ma non ho sbattuto) parestesie, fascicolazioni acute, acufeni etc. ed in ultimo da qualche giorno come una difficoltà,una rigidità muscolare (ma non mancanza di forza) e scheletrica dalla testa ai piedi. Mi hanno visitato diversi dottori, anche un neurologo ma non hanno riscontrato nulla di anomalo, ho paura persino di fare delle semplici analisi (non ne ho mai fatte) che forse mi tranquillizzerebbero.C'è da dire che tendo moltissimo a somatizzare, soprattutto leggendo da internet e che tempo fa pensavo di avere qualche patologia con veri e propri dolori durati circa un anno alle ovaie risoltisi dopo un'ecografia in ospedale in cui hanno verificato che non avevo nulla. Ho abusato nell'ultimo anno alcune volte con l'alcol (vino rosso) perchè sono una persona timida e ansiosa ed anche con questi miei ultimi sintomi l'alcol è l'unica cosa che me li fa passare. Ora è una settimana che non bevo vino rosso, ieri solo un dito di vino bianco e un bicchiere di birra ma la mia domanda è se una situazione di altissimo stress in una persona ansiosa possa provocare dei disturbi veri e propri ai muscoli e agli arti. Grazie mille

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del26/10/2006

Lo stress può manifestarsi con sintomi somatici anche se le analisi risultano normali. Credo che lei dovrebbe affrontare la sua situazione nel suo insieme. Anche il fatto di ricorrere all'alcool come ansiolitico rivela che lei ha dentro di sè una insoddisfazione e una scarsa stima che la fanno soffrire. Innanzi tutto le consiglio di non leggere più articoli di carattere medico che il più delle volte confondono solo le idee. Cerchi piuttosto di capire come sta conducendo la sua vita e quali aspetti le piacciono e quali no.Non si isoli!


Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra