22/04/13  - Sudorazione profusa, dita mani bianche, cuore lentissimo - Cuore circolazione e malattie del sangue

Sudorazione profusa, dita mani bianche, cuore lentissimo




Domanda del 22 aprile 2013

Domanda


Buona sera Dottore, Le chiedo cortesemente di poter dare una spiegazione a quanto mi è' accaduto e di cui mi sono spaventata molto. Credevo che fosse giunta la fine per me. Ho 37 anni e dopo una giornata di sole, dopo un aperitivo alcolico serale, e durante una cena impegnativa con frittura mista e prosecco, ho accusato un malore. Le descrivo i sintomi: improvvisamente senso di svenimento con ronzio alle orecchie, vista offuscata, sudorazione profusa su tutto il corpo, le mani sono diventate bianche (solo le dita.... Sembravano quelle di un morto...), il cuore era lentissimo.... Cosa può essermi successo? Secondo Lei potevo morire, e debbo invece ritenermi fortunata di essere ancora qui? Oppure sono i sintomi di una patologia benigna? Grazie infinite per la sua cortese risposta.
Silvia
Risposta del 23 aprile 2013

Risposta


No, non doveva morire. Semplicemente, si trattava di una indigestione. In questi casi, dal nostro stomaco, impegenato in una impresa difficile, possono partire dei riflessi attraverso il nervo vago che agiscono sulla circolazione del sangue :e provocano - come è successo a lei - pallore cutaneo, sudirazione, offuscamento della vista, fino allo svenimento. Ma non sono pericolosi : è sufficiente sdraiarsi e di solito in pochi minuti l'organismo provvede da solo a ripristinare lo stato normale.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Risposta del 24 aprile 2013

Risposta


Il quadro descritto è tipico di un iniziale svenimento con crisi vaso-vagale. Cioè vi è stata una reazione del sistema simpatico o meglio parasimpatico in conseguenza di un abbassamento della pressione da eccessi fisici. Nulla di grave, però ne parli col suo medico che le potrà dare i consigli utili per evitare episodi simili o fare controlli se necessari.

Cordiali saluti


Dott. MASSIMILIANO MANZOTTI
Specialista attività privata
Specialista in Malattie apparato respiratorio
Specialista in Cardiologia
Reggio nell'Emilia (RE)

Il profilo di MASSIMILIANO MANZOTTI
Risposta del 24 aprile 2013

Risposta


Concordo con il collega aggiungendo il fatto che probabilmente la signora aveva una disidratazione relativa su cui la vasodilatazione causata dal'alcol ha giocato il suo ruolo.



Dott.ssa Maria Luisa Maifreni
Medico Ospedaliero


Il profilo di MARIA LUISA MAIFRENI
Risposta del 26 aprile 2013

Risposta


TRATTASI SICURAMENTE DI UN DISTURBO GASTRO-ENTERICO ACUTO, PROBABILMENTE DA ECCESSIVA INTRODUZIONE DI ALIMENTI, CUI HA FATTO SEGUITO UN RIFLESSO VASO-VAGALE, CON TUTTI I SINTOMI DI RALLENTAMENTO VITALE, DESCRITTI DAL PAZIENTE. PER FORTUNA INTERVIENE IN QUESTI CASI L'ALTRO RAMO DEL SIMPATICO, CON EFFETTI ACCELERATORI SUI PROCESSI VITALI (CUORE E CIRCOLO) E CONSEGUENTE EQUILIBRIO DELLO STATO DI NORMALITA '.


Dott. Giuseppe Campagna
Medicina generale convenz.
Specialista in Endocrinologia, Diabetologia e malattie del ricambio
Specialista in Medicina del lavoro
Specialista in Scienza dell'alimentazione
MILANO (MI)

Il profilo di GIUSEPPE CAMPAGNA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Cuore circolazione e malattie del sangue



Potrebbe interessarti
Cardioteam Foundation Onlus sostiene il primo screening gratuito dell’aorta “on-the road”
Cuore circolazione e malattie del sangue
01 settembre 2017
News
Cardioteam Foundation Onlus sostiene il primo screening gratuito dell’aorta “on-the road”
Colesterolo: ecco come ridurlo con frutta secca e olive
Cuore circolazione e malattie del sangue
16 agosto 2017
News
Colesterolo: ecco come ridurlo con frutta secca e olive
Quando i chili aumentano, il cuore cambia e lavora male
Cuore circolazione e malattie del sangue
02 agosto 2017
News
Quando i chili aumentano, il cuore cambia e lavora male