L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

02/04/2006 16:31:57

Tac maxillo facciale

Vorrei saperne di piu' sul referto che le trascrivo di seguito :
pattern rinosinusitico di tipo polipoide con ostruzione del III° medio e della volta di entrambe le fossa nasali ed opacamento disomogeneo delle cellule etmoidee.
Compromissione bilaterale dei complessi osteomeatali per ispessimento mucosale delle regioni infundibolari e dell'angolo medio superiore dei seni mascellari, complicata inoltre dalla presenza di cellule infraorbitarie di Haller discretamente voluminose.Modesto ristagno secretivo dei seni mascellari specie a DX.seni sfenoidali leviemente iperpneumatizzati specie a SN . fossa olfattoria del II° tipo della classificazione di Keros.
distinti saluti e grazie anticipate .

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del06/04/2006

significa che è affetto da una rino Sinusite con formazioni di polipi di sicura natura infiammatoria. le cellule di Haller sono delle cellule dell'etmoide che si spingono fino ad avvolgere il seno sfenoidale, l'ultima delle strutture paranasali. i complessi osteomeatali sono praticamente i canali di sbocco dei seni paranasali nelle cavità nasali. pensi che dal naso inghiottiamo circa 2,5 l di catarro al giorno. se il complesso osteomeatale risulta edematoso, il muco ristagna con la conseguenza di un'infiammazione cronica. è il caso di rivolgersi al più presto da uno specialista otorinolaringoiatra per eseguire anche un'endoscopia delle fosse nasali, del tutto indolore. probabilmente dovrà sottoporsi ad un intervento di "meatoplastica" che si esegue oggi per via endoscopica e che non abbisogna quasi più di tamponamento nasale. successivamente dovrà sottoporsi a terapie prolungate nel tempo perchè la rino Sinusite è una malattia cronica che come tale deve essere controllata per evitare disturbi frequenti. infine la classificazione di Keros indica l'approfondimento della fossa cranica anteriore nelle cavità nasali ed è un utile indicazione per il chirurgo che deve eseguire interventi in endoscopia. auguri.

Dott. Luigi Alonzi
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra