L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

29/11/2006 20:06:00

Tachicardia

Gent. Dottore,
da ca. 2 anni soffro di attacchi di panico, dolori muscolari e alle ossa, dolori al torace e tachicardia.
Tutto è iniziato con la morte di due amici, in circa due mesi, per infarto.
In seguito a questo tragico avvenimento ho deciso di smettere di fumare completamente (circa 50 sigarette al giorno).
Sono immediatamente iniziati anche disturbi del sonno ( svegliarsi anche 4-5 volte per notte, ogni volta con la sensazione di aver dormito 12 ore consecutive!).
Ca. un anno e mezzo fa, mi sono rivolto ad un cardiologo, il quale dopo aver fatto esami del sangue, rx a polmoni e colonna vertebrale e elettrocardiogramma a escluso ogni possibile problema fisico. Mi è stato quindi prescritta una cura a base di Xanax, tre compresse da 0,25 tre volte al giorno e una di Eutimil. Le cose non sono migliorate e sono arrivato a prendere tre pastiglie di Xanax da 1 mg e sempre la solita pasticca di Eutimil.
A questo ho affiancato, due volte la settimana, anche la riflessologia plantare....ho cominciato a migliorare sensibilmente, tanto che, a fine luglio, prendevo esclusivamente mezza pasticca al giorno di Xanax da 1,00 mg.
Purtroppo, senza alcuna motivazione apparente, da settembre sono ricominciati i problemi!! ho cominciato ad avvertire sintmi nuovi, tipi dolore al braccio destro, fitte al cuore ecc. ecc....sono tornato nuovamente dal cardiologo, il quale dopo aver fatto nuovamente l'elettrocardiogramma ha riscontrato esclusivamente un ritmo accelerato e qualche extrasistole (da lui definite normalissime). Da tener presente che in alcune occasioni, in concomitanza alla tachicardia, la pressione minima è arrivata a 109. Il suo consiglio è stato di riprendere il dosaggio enorme di pasticche. Io invece, ho deciso d'intraprendere, da ca. 2 mesi, un percorso con uno psicoterapeuta. Solo che, non sò se a causa di questo, le cose sono peggiorate...ieri ho avuto un attacco di panico che non avevo da ca. 8 mesi....è normale questo??....inoltre questo attacco mi a lasciato degli strascichi che perdurano tutt'oggi...ansia, lieve dolore la torace (diffuso), male alla bocca stomaco, una gran stanchezza fisica e mentale e voglia di mollare tutto. E' normale, Dottore? oppure devo nuovamente sottopormi ad esami medici?? Grazie se vorrà rispondermi.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del03/12/2006

ha fatto benissimo a cominciare la psicoterapia, che però da i suoi frutti in tempi piuttosto lunghi. quindi per ora tornerei da uno psichiatra per rivalutare la terapia farmacologica che può aiutarla sull' Ansia e sulle somatizzazioni.

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra