L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

10/03/2005 17:55:07

Tegretol 200 mg

Il 30 marzo 2004 ho subito una craniotomia per asportazione di un meningioma del tubercolo. Mi e' stata prescritta la somministrazione del farmaco in oggetto per almeno un anno.
Premetto che non ho alcun disturbo. Ora dovrei smettere la cura.Vorrei sapere se la sospensione deve essere graduale o immediata

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del15/03/2005

La somministrazione di farmaci antiepilettici a seguito di interventi di neurochirugia encefalica solitamente viene indicata per controllare lo sviluppo appunto di possibili crisi.
Nel Suo caso se Le hanno prescritto il Tegretol (solo 200 mg.?) la terapia va proseguita in media per un anno, controllando periodicamente il dosaggio del farmaco nel sangue, effettuando seriati esami EEG e soprattutto la lunghezza dei periodi asintomatici, cioè in assenza di qualsiasi manifestazione clinica epilettica. Se dopo questo periodo di osservazione, variabile appunto in base ai parametri suddetti, questi risultano soddisfacenti, il neurologo o il neurochirurgo che L'ha in cura, potrà decidere la sospensione graduale del farmaco.
Cordialità.

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra