18/01/09  - Terapia biologica - Stomaco e intestino

Terapia biologica




Domanda del 18 gennaio 2009

Domanda


La mia rcu (proctosigmoidite) non è mai stata particolarmente aggressiva, nel senso che escluso casi eccezionali non ho quasi mai avuto scariche ematiche o numerose scariche. Ma da qualche tempo è perennemente attiva. Abbiamo provato una cura forte di cortisone orale e topica e la situazione si risolve bene ma dura tre/quattro mesi poi punto e a capo, feci non formate, muco, aria, ecc.Riteniamo che sia in atto una corticoresistenza. Le analisi sono sempre buone non ho indici di infiammazione alterati. A parte la qualità della vita che nel mio caso può anche essere soddisfacente, credo che passare alla terapia biologica (che da quel che si dice non è proprio una passeggiata) nel mio caso sia eccessivo, ma se ho capito bene la paura del medico è che una continua infiammazione in atto come la mia anche se non grave possa portare ad una evoluzione maligna della patologia. Ora stiamo provando con una dose massiccia di normix per vedere se è un problema infettivo, poi andremo con i fermenti e valuteremo la situazione. Gradirei un vs. parere in merito. Mille grazie.
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Stomaco e intestino

Potrebbe interessarti
L’intestino irritabile si cura con la dieta personalizzata
Stomaco e intestino
28 settembre 2017
News
L’intestino irritabile si cura con la dieta personalizzata
Reflusso acido? Ecco la giusta alimentazione per tenerlo a bada
Stomaco e intestino
15 settembre 2017
Focus
Reflusso acido? Ecco la giusta alimentazione per tenerlo a bada
Fusilli di kamut in crema di basilico e dadolata “caprese”
Stomaco e intestino
11 agosto 2017
Ricette
Fusilli di kamut in crema di basilico e dadolata “caprese”