L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

26/09/2006 10:29:34

TIC NERVOSI

Salve, vi scrivo per avere un consiglio. Il mio ragazzo, con cui sto da circa due anni, ha numerosi tic nervosi, sia motori che vocali (si schiarisce continuamente la voce, accentua le iniziali di alcune brevi parole). I primi tempi non li avevo notati, perchè in mia presenza si tratteneva, ma via via che aumentava la confidenza aumentavano anche i tic. Secondo me ha anche dei comportamenti di tipo ossessivo compulsivo, per esempio controlla diverse volte di aver chiuso i finestrini della macchina, anche toccandoli con il dito, certe volte annusa gli oggetti e ha sempre paura di toccare oggetti sporchi. Con me è molto possessivo e molto geloso. Tutto questo mi innervolsisce molto e credo che mi stia allontanando da lui. Mi dispiace ma non so cosa farci, e lui non vuole andare da un medico perchè si vergogna. Credo di poter affermare che ha la sindrome di tourette, ma che speranze ci sono che possa "guarire" davvero?
Grazie
A.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/09/2006

La sindrome di Tourette si caratterizza anche per la presenza di coprolalia, cosa che mi pare il suo ragazzo non presenti. Potrebbe anche trattarsi da un disturbo da Tic aspecifico.
In ogni caso non mi risulta esistano al momento cure risolutive, peraltro può esserci giovamento dall'utilizzo di neurolettici (aloperidolo, risperidone) a basso dosaggio.
Viceversa potrebbero però anche essere espressine di un disturbo ossessivo compulsivo, in tal caso i farmaci più adatti a miglioare lo stato del soggetto vanno dalla clomipramina, agli ssri, in particolare la fluvoxamina.
Nel caso del suo ragazzo più che ad una Tourette penserei alla presenza di sintomi ossessivi compulsivi; ciò ovviamente non configura una diagnosi di Disturbo Ossessivo Compulsivo, dato che tali sintomi possono comparire in diversi tipi di disturbi.
Il suo ragazzo potrebbe comunque trarre giovamento da una visita presso un medico specialista, anche perché tramite un corretto orientamento terapeutico i suoi sintomi potrebbero diminuire, riducendo il loro potere invalidante.
Cordiali saluti

Dott. Gabriele Tonelli
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Neuropsichiatria infantile
Specialista in Psichiatria
BOLOGNA (BO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra