L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

26/04/2006 09:40:04

Tiroide ed eutirox

Salve dottore sono una ragazza di 21 anni che dal mese di settembre ha scoperto di aver fatto una tiroidite con valori di anticorpi a 2000. dopo 3 mesi ho iniziato a stare bene, 2 settimane fa ho fatto gli esami del sangue ed ho scoperto di essere in ipotiroidismo.
da 5 giorni il mio medico mi ha prescritto eutirox 0.25mg, il mio valore non supera il 0.8 del tasso di riferimento, però in 2 settimane ho già messo su 1 kg, tenendo presente che sono già 5 kg sul mio peso normale.
può bastare questa cura? grazie 1000

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/04/2006

La terapia con eutirox è solo sostitutiva, va ad inibire la produzione del TSH, impedendo alla ghiandola di ripartire. La terapia deve essere rivolta verso la malattia autoimmune, in modo che smetta di distruggere le cellule tiroidee. Infatti quando è attiva, le distrugge, (anticorpi a 2000), liberano ormone e la persona è in Ipertiroidismo , sta bene e perde peso, poi il tutto ritorna gradatamente alla normalità, passando attraverso un eutiroidismo, va verso l’ipotiroidismo, sta male e acquista peso. Tutto questo va fermato, individuando l’agente patogeno responsabile, che ha prodotto il mimetismo molecolare, e agendo su questo, e sul meccanismo che ha innescato la patologia autoimmune, riportare tutto il sistema a condizioni fisiologiche. Tutto questo non è di semplice esecuzione, sia per il medico che per il paziente. Si fa molto prima a prescrivere eutirox. Ma questo, a parer mio non è corretto, perchè la patologia autoimmune rimane sempre attiva, procurando danni anche in altri distretti, doprattutto su HPA, Hypothalamic Pituitary Adrenal axis nelle sue funzioni, e la PNEI, psiconeuroendocrinoimmunologia, procurando anhe altri problemi specialmente su ovaio e corpo luteo, sul tessuto adiposo, che non va considerato come semplice deposito, ma come organo endocrino, produce molte proteine ad effetto endocrino che influiscono specialmente sull regolazione dell’assunzione del cibo, portando all’aumento della massa grassa a detrimento della massa magra. Non si deve mai parlare di peso, non realizza quella che è la composizione corporea, che va sempre accertata in tutte le alterazioni che la persona presenta, è di grande importanza. Tralasciare la composizione corporea, significa non individuare gran parte del problema, anche per le tiroiditi.
Saluti






Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra