L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

01/04/2006 11:49:55

Tiroide

Buon giorno,recentemente ho fatto ecografia alla tiroide,il referto dice,tiroide in sede,asimmetrica per lieve ipertrofia del lobo destro,per il resto di dimensioni ai limiti della norma.lobo dx diametro AP 21.4 mm lobo sx diametro AP15.9 mm istimo 3.7
ecostruttura finemente disomogenea con tralci di fibrotici iperecogeni come nei casi di iniziale Tiroidite .Lobo dx piccola cisti di 4 mm al 3°inferiore lobo sx analoga formazione di 4 mm al 3°inferiore
alcuni piccoli linfonodi reattivi a grappolo in sede latero cervicale bilateralmente delle dimensioni ,assime 16 mm trachea in asse.Ho fatto gli esami:
FT4 - 1.02
TSH - 1.66
FT3 - 2.19
vorrei sapere se con ecografia e analisi del sangue,sono parametri normali o devo mettermi in cura da un endocrinologo?Vi ringrazio anticipatamente. Distinti saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del04/04/2006

E' una situazione da far seguire da un endocrinologo.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Risposta del04/04/2006

Mancano alcuni esami per stabilire una diagnosi accurata, e individuare esattamente chi ha provocato questi disturbi. L'ecografia dimostra una preesistente Tiroidite , i linfonodi in sede laterocervivale sono caratteristici della monucleosi, virus di Epstein-Barr, EBV. Questo virus, in letteratura internazionale è considerato come l'agente eziologico delle tiroiditi e di altre patologie come la sindrome da stanchezza cronica, ed altre patologie. Questo virus, entrato una prima volta, stimola la produzione di anticorpi, ma sucessivamente riesce a nascondersi al sistema immunitario producendo proteine adeguate, rimenendo indisturbato nell'organismo, da qui comincia a produrre guai. Pertanto va sempre individuato e stimolato il sistema immunitario a portarlo via somministrando il genoma del virus opportunamente diluito. Dovrebbe esegure esami più completi, che possano indirizzare adeguatamente la diagnosi, ista la giovane età e il sovrappeso, che oltre ai problemi tiroidei, può dipendere dalla iperinsuolinemia, insulino-resistenza, leptino-resistenza, cioè la sindrome metabolica;
Tipizzazione HLA classe I e II. Con espressione genica e corrispondenze sierologiche.
Tipizzazione linfocitaria e sottopopolazioni:
CD3, CD4, CD5, CD8, CD19, CD20, CD16/56, CD23, CD25,
anticorpi sierici anti tireoglobulina
anticorpi sierici anti microsoma tiroideo (TPO)
Tireoglobulina
anticorpi sierici anti recettore TSH (anti TRAK)
FT3, FT4, TSH
Anticorpi antinucleo (ANA e frazioni (ENA, Sm, RNP)
Calcitonina
Prolattina (possibilmente al 21°giorno mestruale)
· ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA PNEUMONIAE lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA TRACHOMATIS ]gG e lgA
ANTICORPI ANTI-CITOMEGALOVIRUS lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-EPSTEIN BARR (EBNA-IgG, EBNA-IGM, VCA-IGG, VCA-IGM, EA-IGG, EA-IGM)
· ANTICORPI ANTI-HELICOBACTER PYLORI lgG e lgA
Saluti



Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra