L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

21/03/2008 12:53:56

Tiroidectomia totale

Buongiorno,
Sono una donna di 39 anni che da qualche giorno è cambiata la vita.

Tutto inizia circa un fa'. Mi recai per fare un controllo alla tiroide, una semplice ecografia dalla quale risultava un nodulo di circa 9 mm.
Non ho dato molto peso alla cosa in quanto un endocrinologo mi disse di tenerlo sotto controllo e prendere la tiroxina da 75 mcg.

Non convinta né soddisfatta mi sono recata presso un professore endocrinologo di Roma il quale facendomi l'ecograifa ha confermato la presenza nella metà superiore del lobo destro di un nodulo solido, debolmente ipoecogeno, con margini sfumati e finemente irregolari delle dimensioni di 9 x 7 x 7 mm. Il nodulo mostra una moderata vascolarizzazione, si richiede quindi agospirato.

Mi sono sottoposta anche a questo esame dal quale è risultato "nodulo follicolare con aspetti ossifili" (TIR3). L'insieme dei dati suggerisce la soluzione chirurgica: Tiroidectomia totale.

Abitando vicino a Roma mi sono rivolta presso la struttura "Policlinico Gemelli" per mettermi in lista d'attesa per l'operazione video-assistita..

Non nego di essere molto agitata e preoccupata ho molti dubbi e tante perplessità. Volevo capire:
1) la tiroidectomia totale è l'unica soluzione? O potrei intrapendere una cura e tenerlo sotto controllo?
2) l'asportazione totale della tiroide cosa comporta? Come sarà la mia vita senza?
3) Vista la mia situazione reputa che posso attendere per l'intervento fino a settembre? Mi è stato detto che non c'è fretta….
4) La struttura al Policlino Gemelli pensa sia indicata per questi tipi di interventi?

Mi perdoni per la mia agitazione ma penso che oggigiorno sia comprensibile, poi in questi ultimi giorni ho cercato di raccogliere più informazioni possibili, non so se questo sia positivo, molta gente mi dice perché propro l'operazione, la tua vita cambierà non sari più la stessa.

Sono anche molto preoccupata perche ho vissuto il dramma di mia madra, prima operata alla tiroide per un nodulo benigno, poi alla mammella per finire con un angiosarcoma.



Attendo fiduciosa un suo parere e/o suggerimento.

La ringrazio anticipatamente e mi scuso per averLe rubato del tempo.
Saluti.

D.D.N.



Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del27/03/2008

Gentile signora.

Lei ha un nodulo tiroideo che nel 90% dei casi é benigno, ma questo non è possibile accertarlo con sicurezza.
Tenga presente che dovrebbe sottoporsi almeno due volte all'anno a ecografie e eventuali ripetizioni di agoaspirato e che comunque un giorno dovrà togliere la tiroide.
La terapia più indicata è la triroidectomia.
I rischi dell'intervento sono molto limitati se il chirurgo è esperto.
Dovrà assumere una pasticca di Eutirox a vita, ma già la sta prendendo.
La sua vita sarà normalissima, sotto ogni aspetto.
Il Policlinico Gemelli é uno dei migliori centri italiani di chirurgia tiroidea, specialmente per la tecnica mini-invasiva.
Non c'è fretta e vada tranquilla

Dott. Sandro Faragona
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Odontoiatria


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra