L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infanzia

08/10/2006 18:34:18

Tosse notturna

Ho una bambina di 3 anni e da un anno soffre di tosse notturna. In pratica durante il giorno non fà un colpo di tosse ma appena si addormenta incomincia a tossire fino al punto di non respirare. Siamo costretti a svegliarla e a farla piangere con la speranza che ingoi ciò che la fà tossire. Dopo di che per alcune ore non tossisce più per poi ricominciare .A livello generale non evidenzia nessuna patologia e durante tutto il periodo dell'anno che va da Ottobre a Maggio in cui si manifesta tale problema non ha reffreddore o tosse comune che potrebbe giustificare questo problema. Abbiamo tentato con sciroppi e con Aerosol ma il problema rimane, anzi sembra peggiorare. Mi hanno parlato anche che potrebbe trattarsi di reflusso Gastro-esafogeo , se fosse così è strano che nel periodo estivo la tosse notturna sconpaia . Che mi consigliate di fare e a che esami sottoporre la mia bambina.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del14/10/2006

La Tosse notturna che si manifesta durante il periodo invernale in un bambino sano è di regola dovuta alle alterazioni ambientali indotte da un eccessivo riscaldamento e dall'inquinamento atmosferico. La camera dove il bambino dorme è troppo calda e l'aria è secca e ciò rende difficile l'eliminazione delle normali secrezioni che si producono nell'albero respiratorio. In queste condizioni, la Tosse diventa un meccanismo di difesa favorendo l'eliminazione delle secrezioni e migliorando la respirazione. Pertanto, al fine di consentire un adeguato riposo notturno evitando la comparsa della Tosse , occorre mantenere nella camera da letto una temperatura non eccessivamente elevata (spegnere il riscaldamento, cambiare spesso l'aria...) ed una adeguata umidità ambientale. Gli accessi notturni di Tosse stizzosa possono essere controllati con la somministrazione di una bevanda calda... Occorre evitare l'uso di farmaci che sono inutili e non privi di effetti collaterali indesiderati. In particolare, è necessario evitare l'abuso di aerosol con derivati del cortisone

Dott.ssa Ersilia Garbagnati
Specialista attività privata
Specialista in Pediatria e Neonatologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Infanzia







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra