L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Allergie

02/03/2006 16:52:45

Troidite e ipotiroidismo/ghiandole ingrossate

Ho 38 anni,nel 2001 accusando una stanchezza molto forte scopro dagli esami l' EPSTEIN BARR IgG:positivo e IgM:negativo, in seguito esami tiroide TSH:5,62 il medico mi prescrive Eutirox, anche se a dosaggio basso lo assumo per una settimana, ma accusavo tacchicardia molto forte e da allora ripeto periodicamento gli esami della tiroide curandomi solo con omeopatia, il TSH è tornato spesso nei limiti con alcuni picchi sino a 8,33. Ora i miei esami sono:
TSH 4,10,FT4:1,14,FT3:3,10,
ANTICORPI ANTI-MICROSOMIALI 1814,
ANTICORPI TIREOPEROSSIDASI (TPO):1788,
ANTICORPI ANTI-TIREOGLOBULINA:135,
CITOMEGALOVIRUS IGG:1,3(positivo)IGM:8,00(negativo)
EPSTEIN BARR VIRUS IGG:670(positivo) IGM:10(negativo)
ECOGRAFIA TIROIDE:normali dimensioni ed ecostruttura finemente dismogenea con qualche spot ipoecogeno, al lobo destro area ipoecogena di 7,5x5,8 mm,non linfoadenome galie laterocervicali.
da anni mi trovo ad avere le ghiandole (zona tonsille) ingrossate e spesso senso di stanchezza, i medici mi dicono che può essere una conseguenza della mononucleosi e non posso fare nulla per le ghiandole, e la stanchezza può essere dovuta alla mia tendenza all'ipotiroidismo, ma non mi rasse-gno e vorrei sentirmi più in forma e poter danzare sempre al meglio(sono una ballerina di danza classica)
Ho letto dalle Vostre risposte che va indivuduato l'agente eziologico e stimolato il sistema immunitario a portarlo via, ma come?
Vorrei sapere se c'è una relazione tra mononucleosi e tiroidite, o quali altre cause scatenanti la tiroidite, e quali possono essere gli esami da fare sia per la tiroidite che per ghiandole ingrossate.
grazie


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del05/03/2006

Certamente, l'agente ariologico è già stato trovato, Epstein-Barr e Cytomegalovirus, quindi va inibita la reazione autoimmune.
Va somministrato il genoma dell'agente eziologico, opportunamente diluito, ma così a distanza impossibile, bisogna avere a disposizione un esame obiettivo, esami strumentali di medicina quantica, TOMEEX, analisi corporea, per indirizzare una diagnosi più precisa e una susseguente terapia. Farmaci omeopatici si somministrano per similitudine di malattia e del paziente, dopo aver fatto una accurata diagnosi convenzionale ed omeopatica
SAlui

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Allergie







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra