L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

13/05/2006 17:33:21

Varicocele

Sono un ragazzo di 33 anni e a Novembre 2005 ho eseguito un esame del liquido seminale perchè non riuscivamo ad avere un figlio con esito: severa oligoastenoteratozoospermia co seguenti valori: aspetto,coagulazione,fluidificazione e viscosità normale, PH 7,8 - volume 6 ml - nemaspermi/mm 4.000 - numero totale 24.000.000.
Dall'esame ecodoppler scrotale si evince:
didimi di normale ecostruttura - volume testicolare 14,7 a sx e 14,8 a dx, epidimi di normale volume ed ecostruttura, normale vascolarizzazione arteriosa epiddiismo-testicolare bilateralmente. In ortostatismo, plesso pampiniforme sx caratterizzato dalla presenza di discrete ectasie vasali ed reflusso venoso basale sopra e retro-testicolare, responsivo agli atti del respiro e alla manovra di Valsalva; reflusso venoso evocabile, fino al livello retro-testicolare, di durata significativa, in sede funicolare controlaterale.
Conclusioni: varicocele bilaterale di IV° emodinamico a sx e di III° a dx.
Ho eseguito i seguenti esami: Testosterone 5.4 - Prolattina 24.7 - LH 4.4 - FSH 5.9 - Ureaplasma urealiticum, mycoplasma hominis, chlamydia trachomatis dna tutti negativi.
In base a quanto ho scritto, il mio medico mi ha consigliato di intervenire con la tecnica(radiologia interventistica)dapprima nel testicolo di sx e poi, se occorrerà, in quello di dx.
Le domande che vorrei rivolgerle sono:
1) Se c'è possibilità di recupero in numero e motilità degli spermatozoii subito dopo l'intervento?
2) Notizie in merito alla tecnica (radiologia interventistica) con reletivi pro e contro per il paziente?
3) Cosa mi consiglia di fare nella mia situazione attuale?
La prego gentilmente di rispondermi e cordialmente la saluto.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del18/05/2006

Caro signore,
certo la presenza di un varicocele bilaterale e il suo quadro seminale potrebbero essere una indicazione all'intervento chirurgico correttivo. Purtroppo il recupero di un quadro seminale sufficente ad ottenere una gravidanza ,senza ricorrere a delle tecniche di riproduzione assistita , può essere difficile partendo da una severa oligoastenoteratozoospermia , come da lei riferito, e comunque in alcuni casi i risultati si valutano solo dopo tre - sei mesi dall'intervento . Sul tipo di intervento da adottar infine solo una valutazione clinica diretta permetterà di darle un consiglio corretto e mirato. Il consiglio che le possiamo dare ora è quello di consultare , senza tergiversare oltre, un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Auguri ed un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra