L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

18/07/2006 19:20:46

Varicocele

Ho 39 anni e mi è stato diagnosticato un varicocele di secondo grado , ho un insufficienza di spermatozoi può essere la causa,se non è indispensabile l'intervento chirurgigo esiste una terapia farmacologica .la patologia è del tutto asintomatica .

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del21/07/2006

A 39aa la correzione del varicocele è inutile a meno di una sintomatologia dolorisa al testicolo. Per l'eventuale correzione dell'insufficienza deli spermatozoi Le consiglio:
- Fertiplus 1 cp al giorno per 2 mesi
- Spergin Q10 1 cp al giorno per 2 mesi
Cordiali saluti


Dott. Pierluigi Bove
Specialista in Urologia
ROMA (RM)


Risposta del21/07/2006

Caro lettore,
prima di iniziare qualsiasi tipo di terapia diventa importante capire se il varicocele è l'unica causa della dispermia da lei lamentata.Quanti esami del liquido seminale confermano il suo problema? Purtroppo le informazioni che ci dà sono troppo superficiali per poterle fornire delle indicazioni terapeutiche corrette e mirate . Chieda un parere anche al suo medico curante ed eventualmente ,con tutte le indagini già espletate , consulti un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Risposta del21/07/2006

Caro lettore,
prima di iniziare qualsiasi tipo di terapia diventa importante capire se il varicocele è l'unica causa della dispermia da lei lamentata.Quanti esami del liquido seminale confermano il suo problema? Purtroppo le informazioni che ci dà sono troppo superficiali per poterle fornire delle indicazioni terapeutiche corrette e mirate . Chieda un parere anche al suo medico curante ed eventualmente ,con tutte le indagini già espletate , consulti un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra