L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

06/02/2006 13:37:54

Vene Varicose

Sono un ragazzo di 32 anni , e sono affetto da tempo da vene varicose premetto che 8 anni fa mi è stata asportata la safena alla gamba dx, mentre adesso mi è uscito alla gamba sx ,ho effettuato un eco-doppler sulla gamba e mi stato detto che devo asportare la safena tramite intervento chirurgico,la mia domanda è, cosa comporta adesso una volta fatta l'operazione stare senza la safena a entrambi le gambe , e poi se uno potrebbe evitare intervento chirurgico "perchè si tratta sempre di fare un anestesia parziale" , oppure se ci sono altre alternative , la ringrazio e la saluto

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/02/2006

L'asportazione delle Safene, quando indicata, non comporta conseguenze negative sulla cirolazione; al contrario viene rimossa una vena che non svolge più regolarmente il suo ruolo, ma anzi è causa di disturbi e di possibili complicazioni ( Flebite , Ulcera zioni cutanee, rottura, ecc.). La cura delle affezioni venose si avvale di diverse metodiche: chirurgia, scleroterapia, elastocompressione, farmaci, spesso integrate tra loro a seconda delle indicazioni. Ovviamente non posso valutare il suo caso a distanza, ma posso senz'altro consigliarLe di correggere innanzitutto il sovrappeso.

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra