L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

19/04/2007 11:48:35

VI PREGO RISPONDETE HO BISOGNO D'AIUTO

Salve ho 25 anni. Sto attraversando un bruttissimo periodo. Non riesco a smettere di piangere. Non riesco a fare niente di quello che vorrei. Mi sento una fallita e sono perseguitata da pensieri negativi. Da alcuni anni sono sempre triste, perchè mi sento molto sola. A causa della mia timidezza ho sempre avuto difficoltà ad avere degli amici, a conoscere gente nuova e soprattutto a rapportarmi ai ragazzi, infatti non sono mai stata fidanzata. Più il tempo passa e più questa condizione di solitudine mi pesa e la tristezza che provo diventa più profonda e difficile da allontanare. In particolare non riesco ad accettare il fatto di non interessare ai ragazzi. Non piaccio a nessuno, nessuno si accorge di me. Mi ferisce tantissimo vedere le ragazze della mia età passare da un ragazzo all'altro come se niente fosse o essere indecise se scieglierne uno o un altro, mentre io non sono mai stata presa in considerazione da nessuno. Sono una ragazza carina, sono laureata, sono una persona molto sensibile e attenta alle esigenze degli altri, eppure nonostante questo nessuno mi apprezza. Questo ovviamente accentua la mia insicurezza e il mio senso di inadeguatezza e mi porta a chiudermi ancora di più in me stessa. La paura di rimanere sola, di non avere accanto qualcuno che mi voglia bene e che mi apprezzi per quello che sono mi ossessiona, non riesco a pensare ad altro. A volte penso che devo farmi forza e rassegnarmi al fatto che sarò sempre sola, perchè se non sono riuscita a piacere a nessuno finora, non penso che possa magicamente accadere in futuro, ma non riesco a rassegnarmi. Ora sono più depressa del solito perchè dopo molto tempo ho conosciuto un ragazzo che mi piace veramente tanto, ma per l'ennesima volta ho dovuto mettere da parte i miei sentimenti perchè ho capito subito che con lui andrà come con tutti gli altri, cioè non potrà mai esserci nulla. Mi rendo conto che dall'esterno posso sembrare una ragazzina stupida afflitta da un finto problema. In realtà soffro veramente tanto per la mia solitudine e non so come venirne fuori. Inoltre la mia condizione mi porta a mettere in discussione tutto il mio modo di essere e a non accettarmi. Vi prego datemi un consiglio per stare un po' meglio e per ritrovare la speranza nel futuro. Scusate lo sfogo ma non sapevo proprio con chi parlarne, perchè non riesco a far capire che il problema non è il fatto in sè di non avere un ragazzo, ma il fatto di non essere considerata da nessuno, di sentirmi invisibile e inutile e la paura di dover vivere questa orrenda sensazione per il resto dei miei giorni. Spero di essere riuscita a spiegare il problema e che mi possiate rispondere presto.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del23/04/2007

Il problema che traspare è di una fragilità emotiva che rende difficile un giusto equilibrio tra pulsioni e relazioni. Credo che in un caso come questo la via migliore sia la psicoterapia, anche di gruppo.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Risposta del26/04/2007

Si rivolga ad un bravo psicoterapueta, e vedrà che potrà avere notevoli miglioramenti ed acquisire una maggiore autostima.

Dott. Gaetano Vivona
Pubblica amministrazione
Specialista attività privata
Medicina Territoriale
Specialista in Psichiatria
Specialista in Psicologia
TRAPANI (TP)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra