L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

19/06/2008 20:13:01

Vista corta

Salve sono una ragazza di 23 anni. Da un pò di tempo ho un problema all'occhio destro, precisamente sotto la palbebra nell' interno dell'occhio. In quella zona è presente arrossamento, indolenzimento e ogni tanto la comparsa di puntini gialli ripieni di liquido. Premetto che porto le lenti a contatto da quando avevo 17 anni( -6,50 O.D. e -2,00 O.S.). Sono già stata visitata da diversi oculisti, i quali mi hanno detto che i puntini nell'occhio erano cisti ma che le lac non ne erano la causa. Mi hanno però raccomandato di limitarmi nell' uso delle lac poichè ne ho molto abusato negli anni precedenti. Infatti il mio primo ociulista non mi ha mai istruita nell'uso delle lentine ed io senza saperlo ne ho abusato. Utilizzando meno le lac ed usando un pò piu gli occchiali sono stata meglio, i puntini sono scomparsi ma l'indolenzimento all' occhio no. Proprio oggi sono stata visitata da un altro oculista che mi ha un pò spaventata. Lui ha attribuito il problema dell'occhio alle lentine..mi ha detto che i miei occhi sono sani , ma che i problemi in quello destro sono segnali che l' occhio non sopporta come prima la lac anche perchè in quell' occhio la lentina non la sento più confortevole come una volta. Mi ha quindi raccomandato di indossarle solo per 2 o 3 ore al giorno e il meno possibile e di usare delle lacrime artificiali. Tutto questo mi ha spaventata e preoccupata poichè io non voglio portare gli occhiali...non solo e principalmente per un fatto estetico ma anche per un fatto di comodità e qualità di vista. Infatti gli occhiali non mi danno una vista buona e non riesco a sopportarli per la troppa differenza di gradazione. Dopo 10 minuti mi viene l 'istinto di toglierli per il mal di testa, il nervosismo e la stanchezza che mi causano.
Vorrei quindi porle alcune domande:

Potrei avere dei problemi indossando ancora le lentine (nel modo in cui ha detto il medico)? nel senso, potrebbe arrivare il momento in cui l'occhio non le sopporta più?

Com' è possibile che alla mia età sia successo questo?(conosco persone di 50 anni che portano ancora le lentine)

Un eventuale intervento laser potrebbe non assicurarmi i 10/10 all'occhio dx e farmi ritornare la miopia?( il dottore mi ha detto che comporta anche una macchiolina davanti all' occhio)

Dal momento che assumo psicofarmaci ( che danno secchezza oculare), potrebbero cusarmi ulteriori problemi nell' uso delle lentine?

Le lentine settimanali che attualmente uso sono peggiori rispetto a quelle giornaliere?

Scusi per le tante domande ma sono molto preoccupata.
Attendo con ansia le sue risposte. Grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del22/06/2008

Carissima,
verosimilmente siaqmo in presenza di una acquisita intolleranza alle LAC e/o ai liquidi delle stesse!!
In questo caso bisogna sospendere l'uso delle stesse per verificare la remissione dei problemi flogistici acquisiti.
E' ovvio che la parachirurgia laser di tipo refrattivo eliminerebbe ogni necessità di indossare lenti a contatto!



Un caro saluto.
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it

Dott. Duilio Siravo
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PISA (PI)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra