L'esperto risponde

Domanda di: Alimentazione

15/07/2012 18:06:34

Vomito e mal di testa

Salve, sono una donna di 53 anni e da circa 2 soffro per l'intensificazione di episodi di cattiva digestione e seguente mal di testa. A distanza di molte ore dal cibo ingerito (anche 12), prevalentemente a cena, mi sveglio con tachicardia e sudore freddo, stato di ansia e malessere che spesso trova la sua acme nel vomito (o conati). Indipendentemente poi dal vomito, mi rimane un fortissimo mal di testa per l'intera giornata successiva ed una forte nausea per un paio di giorni. Ho iniziato a togliere le categorie di cibo che avevo ingerito la sera prima: latticini, legumi, lattuga, petto di pollo, verdure in genere, crostacei, frutta. Di fatto tollero solo pane e pasta. Consideri che disturbi dello stesso genere, ma meno frequenti, li ho da almento 8 anni e già avevo notato fossero concomitanti con l'assunzione di vino rosso e rosato, anche questi eliminati. In questi 2 anni ho perso 5 chili ed ho paura di mangiare. Sono negativa ai test allergologici ed al breath test, il gastroenterologo mi ha prescritto un'ecografia al fegato per scongiurare la resenza di calcoli, che non ha rivelato nulla di anomalo. Nessuno specialista si è poi speso particolarmente ritenendo che il lungo periodo dei disturbi fosse, da se, tranquillizzante per patologie di rilievo. Questi episodi si verificano con una cadenza men che mensile e mi rendono inabile per almeno 2/3 giorni. Le ultime analisi del sangue non evidenziano alterazioni se non per la GPT ALT con valore 56. Aggiungo che sono microcitemica e, da ragazza, ho avuto un'epatite virale. Sarei grata a chiunque possa almeno consigliarmi una branca specialistica pertinente. Grazie
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:

Risposta del17/07/2012

gentile paziente è possibile che lei soffra di discinesia biliare ovvero di un disturbo funzionale che appunto non trova traccia di sè alla ecografia. Effettui pasti piccoli e fequenti evitando i latticini ed il latte crudo di mucca. prima di colazione pranzo e cena assuma una tavoletta di taraxacum e del magnesio Aggiunga un integratore a base di probiotici e vitamine del gruppo B ed eviti per almeno due mesi alcolici e cibi fritti e grassi.

buona giornata




Dott.ssa Maria Letizia Primo
Specialista attività privata
Specialista in Medicina legale
Specialista in Psichiatria
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Torino (TO)



Altre risposte di Alimentazione


© RIPRODUZIONE RISERVATA