02/07/02  - Anestetici locali - Malattie infettive

02 luglio 2002

Anestetici locali




Domanda del 02 luglio 2002

Domanda


In occasione di anestesie locali (una volta a livello ginecologico e una volta nei turbinati) ho avuto una reazione piuttosto intensa caratterizzata da tachicardia, ronzio alle orecchie, vertigini e forte tremore. In seguito avendo avuto necessità di piccoli interventi a livello cutaneo (asportazione di un neo e di un lipoma) ho ripetuto l'anestesia locale senza particolari problemi. Tranquillizata da questi fatti ho effettuato una successiva anestesia locale per motivi odontoiatrici manifestando nuovamente, anche se in forma lieve i sintomi che ho descritto. Dovendo affrontare cure dentistiche più impegantive come dovrò regoalrmi e quali rischi eventualmente corro? Grazie. Vittoria Colombo
Risposta del 07 luglio 2002

Risposta di PROVVIDENZA FODALE


Prima dell'intervento deve avvisare i medici dei problemi avuti nei precedenti episodi, ed effettuare eventualmente le prove di sensibilita' alle specifiche sostanze che si prevede debbano essere usate (ad es., i test di sensibilita' cutanea).

Dott. PROVVIDENZA FODALE
Specialista convenzionato
Specialista attività privata



Il profilo di PROVVIDENZA FODALE
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Vacanze all’estero: attenzione alle zanzare
Malattie infettive
19 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Vacanze all’estero: attenzione alle zanzare
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Malattie infettive
26 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Malattie infettive
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla