18/01/05  - Anoressia nervosa? - Alimentazione

18 gennaio 2005

Anoressia nervosa?




Domanda del 18 gennaio 2005

Domanda


Salve,Ho 23anni e da sempre lotto col cibo. Negli ultimi 4 anni ho perso(sia per diete che per depressione ecc)quasi 50 kg(soffrivo di forte sovrappeso).All'attuale peso 55kg e sono alta 161.5 cm. non sono sottopeso però da troppo tempo ho un'alimentazione molto restrittiva che si riduce a frutta verdura e yogurt(tutto minuziosamente calcolato kcal per kcal). Ho estremamente paura del cibo,da settembre non ho + il ciclo e ho sempre le estremità del corpo congelate(con conseguente freddo costante).Gli utlimi esami del sangue,anche tiroidei erano prwssochè buoni(il calcio un po' alto e il glucosio appena sotto al norma ma il resto era ok),la pressione è semrpe un po' bassa ma non in maniera eccessiva. ero seguita da una dietologa e nutrizionista per ricominciare a seguire unos chema corretto ma non riesco e mi hanno indirizzato in un centro per dca.(la loro diagnosi è stata anoressia nervosa) eppure non sono nè sottopeso nè riesco a indurmi il vomito..però ammetto che spesso faccio uso di lassativi. ho grande fobia delle calorie e difficilmente supero le 500 giornaliere,anche se mi dico che devo farlo poi non riesco è + forte di me e ho grande paura che non riuscirò mai,per quanto i miei mi obblighino a mangiare non riesco..e poi mi sazio molto in fretta.Cerco di stare + attiva che posso ma non faccio attività fisica vera e proprio,spesso mi mancano le forze.Ho paura quando vedo gli altri mangiare e vado in panico se tutto non è come ho stabilito,con i cibi che decido io e modalità e tempo adatti a quelli che ho prefissato. (però a volte non mi riconosco nel senso che magari mi concedo un biscotto o un pezzo di pane o un assaggio di qlc altro cibo,con conseguenti sensi di colpa e magari riduzione sull'alimentaz;addirittura prima ero riuscita a risalire a 800kcal con molti + alimenti,ora sono ricaduta nel baratro..)ho anche paura di aver pesantemente abbassato il mio metabolismo. lei cosa ne pensa?la ringrazio molto per il tempo dedicato e per la risposta,Cordiali saluti e buona serata.
Risposta del 21 gennaio 2005

Risposta di ANTONIO POLI


Gentile Signora
la mia opinione sul caso da Lei illustrato sostanzialmente coincide con quanto già a Lei diagnosticato.
Si rivolga con fiducia da un Centro della Sua zona per il trattamento dei Disturbi dell'Alimentazione che, in considerazione delle motivazione e della lucida volontà con cui Lei ha descritto ed analizzato la situazione, potrà senz'altro iniziare una schema di trattamento in grado di aiutarLa a ripristinare il corretto metabolismo del Suo organismo.
Auguri di cuore

Dott. Antonio Poli
Medico Ospedaliero



Il profilo di ANTONIO POLI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Alimentazione



Potrebbe interessarti
L’Oms e i cibi killer: Parmigiano nel mirino?
Alimentazione
21 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
L’Oms e i cibi killer: Parmigiano nel mirino?
Celiachia
Alimentazione
16 luglio 2018
Patologie
Celiachia
Comporre il piatto
Alimentazione
15 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Comporre il piatto