29/04/15  - Cattiva digestione - Stomaco e intestino

29 aprile 2015

Cattiva digestione




Domanda del 29 aprile 2015

Domanda


Ho spesso sapore acido in bocca e lingua bianca, ma non bruciori di stomaco. Ho fatto delle analisi del sangue da cui è risultata un'alterazione dei neutrofili e delle alfa globuline (che il medico ha legato ad una concomitante infezione alle vie repiratorie) e della glicemia (alterazione a digiuno ). Ho anche lieve inappetenza. Vengo da un periodo di forte stress emotivo. Il mio medico mia ha diagnosticato la sindrome da reflusso gastro esofageo e prescritto omeoprazolo (20 mg al giorno ), che però dopo un mese non ha risolto il problema. Da cosa può dipendere il problema?
Risposta del 03 maggio 2015

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


Credo che il suo problema principale sia piuttosto una digestione non perfetta, laboriosa. quindi dovrebbe ornare dal suo medico per farsi prescrivere qualche prodotto atto a migliorare la digestione gastrica. Non so come funziona il suo intestino, ma nel suo caso penso siano utili anche dei cicli con uno dei moderni probiotici.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Stomaco e intestino



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Patologie



Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Mal di viaggio: sintomi e rimedi
Stomaco e intestino
03 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mal di viaggio: sintomi e rimedi
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Stomaco e intestino
19 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Stomaco e intestino
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici