24/04/15  - Idrocefalo triventricolare - Mente e cervello

24 aprile 2015

Idrocefalo triventricolare




Domanda del 24 aprile 2015

Domanda


buona sera ,mio fratello affetto da idrocefalo- triventricolare fin da bambino ,con cefalee molto frequenti curate con farmaci negli ultimi anni ha cominciato ad avere mancamenti e capogiri con cadute che per fortuna senza grave conseguenze . il 24 febbraio scorso pero caduto in bagno ha riportato una frattura cranica, piu 1 ematoma cerebrale ,operato d'emergenza per eliminare l'ematoma .dopo una degenza di quasi 2 mesi tra rianimazione reparto e riabilitazione e stato dimesso 2 giorni fa ,conseguenza trauma :disfagia le prime 2 settimane semi paresi acuta in miglioramento lentissimo , perdita di equilibrio e incontenenza,lo stesso giorno di dimissione dalla riabilitazione ha fatto una visita dal neuro chirurgo che attraverso una tac evidenzia moltissimo liquido (liquor) ecco spero di non aver dimenticato nulla .ieri mi chiamano dal ospedale chiedendo di portarlo di nuovo in neurochirurgia per 1 altro intervento questa volta per 1 (cateterino). la mia domanda è se non è troppo presto per un nuovo intervento l'altra domanda è cosa comporta e se ci sono rischi per danni collaterali permanenti . grazie mille
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Il doce far niente
Mente e cervello
22 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Il doce far niente
Comunicare è il verbo chiave di questi tempi social
Mente e cervello
01 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Comunicare è il verbo chiave di questi tempi social
La diversità potente
Mente e cervello
24 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La diversità potente