14/07/08  - Ombelico - Malattie infettive

14 luglio 2008

Ombelico




Domanda del 14 luglio 2008

Domanda


salve vorrei chiedervi una domanda che un pò mi preoccupa premettendo che sono una persona obesa ma che sto seguendo una dieta, circa 3 anni fa il mio ombelico ha cominciato ad uscire a poco a poco adesso e molto fuori nella mia vita ho avuto 3 cesari mi hanno detto che può essere per questo e che mi dovrei operare per farlo rientrare e gia escluso che abbia un ernia quindi vorrei chiederle se e vero devo operarmi e se l'operazione e molto complicata grazie
Risposta del 18 luglio 2008

Risposta di CLAUDIO BERNARDI


Gentile signora,
anche in asssenza di ernia , la debolezza della parete addominale porta come conseguenza la protrusione dell'ombelico. Certo il dimagrimento fa sicuramente bene, riducendo la pressione endoaddomnale dovuta all'accumulo di grasso all'interno dell'addome appunto però quasi sempre la soluzione del problema è chirurgica. Consideri che con l'addomiunoplastica può correggere sia la bebolezza della parete , sia asportare tessuto dermoadiposo in eccesso.
Saluti
Dr. Claudio Bernardi
chirurgia plastica
www.claudiobernardi.it

Dott. Claudio Bernardi
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
ROMA (RM)



Il profilo di CLAUDIO BERNARDI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Vacanze all’estero: attenzione alle zanzare
Malattie infettive
19 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Vacanze all’estero: attenzione alle zanzare
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Malattie infettive
26 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Malattie infettive
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla