13/01/05  - PAURA DI NON AMARLO PIU - Mente e cervello

13 gennaio 2005

PAURA DI NON AMARLO PIU




Domanda del 13 gennaio 2005

Domanda


LA MIA VITA HA SUBITO UN BRUSCO CAMBAIMENTO DOVUTO ALLA FINE DI UN'AMORE DURATO 10 ANNI. ERO CONVINTA DI STARE INSIEME ALL'UOMO DELLA MIA VITA, TRA NOI C'ERA UN RAPPORTO STUPENDO, DI RISPETTO, LIBERTA', COMUNICAZIONE. POI UN GIORNO NOTO UN DISTACCO DA PARTE SUA, GLI CHIEDO COS'AVEVA E LUI MI RISPONDE CHE NON SA PIU COSA PROVA PER ME,"L'AMORE PUO' FINIRE" MI DICE.CERCO DI CAPIRE MA LUI NON MI VUOLE VEDERE STAR MALE E COSI' MI NEGA ANCHE UN CONFRONTO.GLI CHIEDO COME POSSA ESSERE ARRIVATO A UNA DECISIONE SIMILE FACENDO FINTA DI NIENTE CON ME FINO ALLA FINE, SENZA ALMENO FARMI CAPIRE QUALCOSA. NASCE QUINDI UN TREMENDO DUBBIO:DA QUANTO LUI MI MENTIVA, DA QUANTO LUI FINGEVA DI AMARMI? HO REGITO SUBITO NON MI SONO LASCIATA ANDARE. TUTTO L'AMORE CHE GLI DAVO ME LO SONO RIVERSATO ADDOSSO ED ORA MI CONOSCO MEGLIO, MI VOGLIO PIU BENE E MI SENTO PIU SICURA DI ME STESSA, PIU INDIPENDENTE. IL TEMPO POI HA FATTO IL SUO: I RICORDI SBIADISCONO,LE ABITUDINI CAMBIANO. POI ARRIVA NATALE E LUI MI INVITA PER UN DRINK(SONO PASSATI ORMAI 9 MESI). VADO ALL'APPUNTAMENTO CON TRANQUILLITA' E VEDERLO NON MI FA ALCUN EFFETTO.NOTO INGIGANTITI ALCUNI SUOI DIFETTI DI SEMPRE, LA SUA SUPERFICIALITA', IL SUO MATERIALISMO,L'IMMATURITA',ECC.NOTO IN LUI UN CERTO STUPORE NEL VEDERMI COSI' BELLA E SOLARE. SICURAMENTO L'HO COLPITO!NEI GIORNI SUCCESSIVI MI CERCA ANCORA. HO SEMPRE DETTO CHE SI SAREBBE PENTITO DI AVER PERSO UNA PERSONA COME ME NELLA SUA VITA,L'UNICA PERSONA VERA,CHE LO HA AMATO VERAMENTE. E ORA CHE E' SUCCESSO SONO SPIAZZATA:"TUTTO QUI?E' GIA SUCCESSO?TUTTO COSI'FACILE?" PASSA QUALCHE GIORNO E MI RENDO CONTO DI ESSERE SPAESATA PERCHE' UN'ALTRA CERTEZZA DELLA MIA VITA E' SVANITA:L'AMORE CHE PROVAVO PER LUI. HO PAURA.PAURA CHE VOGLIA TORNARE DA ME E CHE QUESTA VOLTA SIA IO A DIRE NO.HO PAURA DI RICADERE. HO PAURA DI RIPROVARE QUELLA SENSAZIONE DI NON AVERE LA TERRA SOTTO I PIEDI(CHE NON E' UN DETTO MA UNA SENSAZIONE REALE). HO PAURA DI NON AMARLO PIU. GRAZIE DELLO SFOGO!
Risposta del 16 gennaio 2005

Risposta di MARIA ADELAIDE BALDO


Lei conclude con un "grazie dello sfogo" per cui mi viene il dubbio che forse non voleva propriamente una risposta...ma io gliela do ugualmente. La fine di un amore è un'esperienza che può essere dolorosa e destabilizzante quento un lutto: è la fine di tante certezze, è l'allontanarsi per sempre non solo della persona amata, ma di tutte le cose di noi stessi che avevamo legato a quella persona. Andandosene la persona amata sembra che se ne vadano anche queste cose "nostre" ed è per questo che solitamente ci si sente svuotati, incapaci di pensarsi in un qualsivoglia progetto futuro. Lei, mi pare di capire, ha invece avuto una incredibile forza interiore ed ha provveduto ar arginare questo rischio. Mi sembra anche che sia riuscita più che bene! Ora mi pare lei abbia un altro tipo di problema, si sta chiedendo a che uomo aveva dedicato questi dieci anni; si sta chiedendo se ne è valsa la pena, o magari anche si chiede come aveva potuto non accorgersi di quei lati del carattere e del comportamento cho ora trova insopportabili. Lei deice di aver paura di non amarlo più, ma forse la sua è la paura di ricominciare una storia di cui non riesce più a vedere l'autentica progettualità.
Non conoscendo nè lei nè il suo ex non mi azzardo a dare consigli o a fare interpretazioni che sarebbero azzardate. Mi limito a invitarla a chiedersi quali siano i suoi veri e profondi progetti per il futuro ( e non parlo di matrimonio o cose del genere: parlo di quei progetti che fanno sentire una persona bene con se stessa, realizzata e in armonia con gl altri) e veda se "lui" li condivide con lei. Si chieda anche se ora sta meglio da sola, se questa condizione è stimolante sotto il profilo della possibilità di realizzare quelle parti di sè che, magari, prima erano un poco schiacciate. Insomma, faccia il punto non tanto dei sentimenti, ma del livello di benessere. Dice di avere un'età compresa tra i 20 e i 30 anni: bene. E' una fascia di età dove più che mai nulla è definitivo. Non rinunci al suo vero sè! Auguri a lei, ma anche a lui.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
BRESCIA (BS)



Il profilo di MARIA ADELAIDE BALDO
Risposta del 31 gennaio 2005

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Ha trovato il suo ex superficiale, materiale, immaturo. Ringrazi Dio di aver scampato tale sorte e consorte. Sicuramente avrà imparato che non sempre le disgrazie sono vere disgrazie, se ci portano a vedere la vita con occhi più profondi.
Si ama davvero ciò che ci appartiene e sentiamo profondamente nostro. Non mi sembra che sia questa la sua situazine con lui. Non abbia paura di spiccare il volo per un altrove più ricco.
Un caro saluto! E complimenti per la forza d'animo.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Comunicare è il verbo chiave di questi tempi social
Mente e cervello
01 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Comunicare è il verbo chiave di questi tempi social
La diversità potente
Mente e cervello
24 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La diversità potente
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea