12/06/15  - Problema ancora irrisolto - Mente e cervello

12 giugno 2015

Problema ancora irrisolto




Domanda del 12 giugno 2015

Domanda


Il mio problema inizia nel 1999, ricoverato perché dall'occhio destro vedevo una macchia nera, eseguiti tutti gli accertamenti mi hanno dimesso con diagnosi presunta di emicrania con aurea. Premetto che non soffro di mal di testa. Da quel momento ho iniziato un lungo processo psicologico (durato circa dieci anni) il tutto senza apparenti benefici. gli accessi al Pronto soccorso sono ormai mensili in quanto mi succedono le cose che vado ad elencare: svenimento e caduta, anche da una sedia, sento le voci ma non riesco a dialogare, iniziano tremori diffusi su tutto il corpo compreso il capo, ultimamente compaiono delle apnee molto lunghe con diminuzione del battito cardiaco (due volte mi hanno praticato il massaggio cardiaco perché non respiravo da troppo tempo ), fuoriuscita dalla bocca di abbondante saliva e muco dal naso. L'EEG ha dato esito negativo, in quanto falsato dalla benzodiazepine che assumo (EN 20 goccie tre volte al giorno) Al pronto soccorso si limitano a iniettarmi abbondanti dosi di Valium ed En per calmarmi. In effetti questi eliminano i disturbi ma con cadenza sempre più frequente gli attacchi si ripresentano. Ho consultato psichiatri che mi hanno prescritto dei farmaci che sono risultati inefficaci a tal punto che mi davano più disturbi che benefici (blocco intestinale) e anche durante il trattamento con questi farmaci gli attacchi continuavano. Ora non so più a chi rivolgermi, tutti si limitano a dire che tutto dipende da me e che devo uscirne da solo. Dopo l'ultimo accesso al PS l'altro ieri oltre all'EN mi hanno prescritto anche la Paroxetina. Al momento attuale non sto molto bene, ho sempre un senso di confusione e stordimento e gli attacchi si presentano giornalmente anche se con intensità minore, durano qualche minuto a differenza di quello dell'altro giorno che si è prolungato per diverse ore. Spero di ricevere a breve dei consigli su come procedere. Ringrazio anticipatamente e cordialmente saluto.
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Comunicare è il verbo chiave di questi tempi social
Mente e cervello
01 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Comunicare è il verbo chiave di questi tempi social
La diversità potente
Mente e cervello
24 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La diversità potente
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea