17/12/04  - Re:EMATURIA - Salute maschile

17 dicembre 2004

Re:EMATURIA




Domanda del 17 dicembre 2004

Domanda


Salve, mi chiamo Stefania, sono una studentessa in dirittura d'arrivo (martedì 21 c.m mi laureo) e la domanda che vorrei porle riguarda la tesi che discuterò in seduta ("STUDIO DELLE MICROEMATURIE"). Una volta diagnosticata la presenza di ematuria nel paziente, mediante esame delle urine, come posso determinare se questa è di origine patologica o fisiologica?ed in oltre, secondo il mio correlatore "la presenza di ematuria, anche se minima, comunque è da definire patologica", mi può dire se effettivamente esiste una condizione FISIOLOGICA in caso di ematuria? Spero in una sua risposta il più presto possibile, nel fra tempo la ribgrazio anticipatamente. Stefania L.
Risposta del 20 dicembre 2004

Risposta di GIOVANNI BERETTA


Se ha ancora dubbi di questo tenore alla vigilia della sua tesi di laurea sulle microematurie ,le consiglio di posticipare la data della sua discussione e riparlarne serenamente con il suo relatore e correlatore. Non è questa la sede adatta per affrontare questo tipo di chiarimenti. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
FIRENZE (FI)



Il profilo di GIOVANNI BERETTA
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Salute maschile



Potrebbe interessarti
Attività fisica e calo del testosterone
Salute maschile
29 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Attività fisica e calo del testosterone
Tumori maschili, dieci regole per prevenirli
Salute maschile
17 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Tumori maschili, dieci regole per prevenirli