05/09/04  - Rhodiola rosea russa - Alimentazione

05 settembre 2004

Rhodiola rosea russa




Domanda del 05 settembre 2004

Domanda


Alla cortese att.ne del fitoterapeuta
Egr. dott.....
ho passato di poco la 60ina e tranne problemi di sonno, godo di buona salute.
Da anni in primavera e in autunno faccio dei cicli di “cura” con ginseng-pappa reale, in quanto in primavera sopraggiunge una debolezza sia fisica che mentale e in autunno per riprendermi dalla fiacchezza estiva(soffro molto il caldo) e per fronteggiare meglio l'inverno.
Ultimamente in rete ho letto che è stata “scoperta” un'altra pianta adattogena, la Rhodiola rosea russa, che rispetto al ginseng ha molti più vantaggi, meno tossicità, incrementa le prestazioni mentali-fisiche, cardioprotettivo, migliora il sistema nervoso e il controllo del sonno.
Si dice inoltre, che la varietà deve essere quella russa e l'estratto dovrebbe contenere almeno il 2,5%, sia di rosavin che di salidroside e l'assunzione dovrebbe essere di 2-3 mesi.
Ebbene, sempre che abbia una verità scientifica, come posso sapere o meglio dove posso trovare questo tipo di Rhodiola garantita?
Ho provato in farmacia, ma nei pochi prodotti trovati, primo nessuno specificava il tipo russo-cinese-ecc., in alcuni non c'era il contenuto di rosavin.
Dato che non sempre, tutto quello che si legge su internet è vero, desidererei sapere da Lei, se è la solita moda-propaganda commerciale oppure se la cosa è vera.
In attesa di una sua gradita risposta, saluto cordialmente.
Gaetano
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Alimentazione



Potrebbe interessarti
L’Oms e i cibi killer: Parmigiano nel mirino?
Alimentazione
21 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
L’Oms e i cibi killer: Parmigiano nel mirino?
Celiachia
Alimentazione
16 luglio 2018
Patologie
Celiachia
Comporre il piatto
Alimentazione
15 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Comporre il piatto