20/04/15  - Risonanza magnetica al ginocchio - Scheletro e Articolazioni

20 aprile 2015

Risonanza magnetica al ginocchio




Domanda del 20 aprile 2015

Domanda


Buongiorno, ho effettuato una risonanza al ginocchio sinistro in seguito a un trauma avvenuto a dicembre e curato senza esiti positivi fino ad aprile.
Il referto è: l'esame rm al ginocchio sinistro evidenzia la presenza di un'area di alterato segnale in corrispondenza del tratto intermedio -corno posteriore del menisco mediale, per verosimile meniscosi postraumatica.
il menisco aterale appare sostanzialmente regolare.
il legamento crociato anteriore appare ispessito e caratterizzato da segnale disomogeneo in corrispondenza del tratto intermedio, per esiti di lesione distrattiva in sede intrasinoviale, le strutture legamentose del crociato posteriore e dei collaterali presentano regolare segnale e decorso.
le cartilagini di rivestimento dei capi scheletrici femoro-tibiali sono regolari.
la rotula, nelle condizioni di esecuzione dell'esame, è sostanzialmente in asse, lo spessore cartilagineo è conservato.
il trofismo scheletrico delle strutture esaminate è nei limiti.
non si osserva significativa presenza di versamento articolare.
il tendine rotuleo presenta regolare segnale di decorso.
il cavo popliteo è libero.

potreste aiutarmi a capire qual è esattamente il problema?
grazie.
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni



Potrebbe interessarti
Benefici dello sport sul tessuto osseo
Scheletro e articolazioni
16 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Benefici dello sport sul tessuto osseo
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
Scheletro e articolazioni
26 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
Mani e polsi in crisi, ma è proprio colpa dei nostri device?
Scheletro e articolazioni
07 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mani e polsi in crisi, ma è proprio colpa dei nostri device?