Cortanest Plus pomata 30 g

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2018
Farmaci - Cortanest Plus

Cortanest Plus pomata 30 g




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Piam Farmaceutici S.p.A.

MARCHIO

Cortanest Plus

CONFEZIONE

pomata 30 g

PRINCIPIO ATTIVO
fluocinolone acetonide + lidocaina

FORMA FARMACEUTICA
pomate

GRUPPO TERAPEUTICO
Corticosteroidi

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
60 mesi

PREZZO
10,00 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Cortanest Plus pomata 30 g

Dermatosi acute e croniche di origine infiammatoria o allergica, per le quali sia indicata la terapia topica corticosteroidea (dermatosi atopiche, seborroiche, esfoliative, attiniche, da contatto, tossiche; neurodermatiti, orticaria, ustioni, disidrosi; manifestazioni dolorose e irritative ano-genitali; sequele della chirurgia perianale).


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Cortanest Plus pomata 30 g

Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

CORTANEST PLUS, come tutti i corticosteroidi antinfiammatori per uso topico è controindicato nei casi di:

  1. tubercolosi cutanea,
  2. affezioni cutanee luetiche,
  3. herpes simplex,
  4. varicella,
  5. pustole vacciniche.



AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Cortanest Plus pomata 30 g

Per la presenza della lidocaina, il preparato, soprattutto nelle emorroidi sanguinanti e nelle estese lesioni cutanee, va usato sotto osservazione medica.

L'uso specie prolungato di prodotti per uso topico, può dare origine a fenomeni sensibilizzanti.

In presenza di una superinfezione cutanea va istituita opportuna terapia di copertura.

Se vengono trattate estese aree epidermiche o se viene utilizzata la tecnica occlusiva, si può determinare un assorbimento sistemico del corticosteroide. Pertanto, quando vi siano lesioni multiple o molto estese, esse devono essere trattate con applicazioni limitate a piccole aree per volta.

CORTANEST PLUS non deve essere usato per applicazioni oftalmiche o per applicazioni auricolari esterne in caso di perforazione timpanica.

Uso in pediatria:

I pazienti pediatrici possono dimostrarsi più sensibili degli adulti agli effetti dei corticosteroidi esogeni e, in particolare, alla depressione dell'asse ipotalamo – ipofisi – surrene indotta dai cortisonici topici, dato il maggiore assorbimento dovuto all'elevato rapporto tra superficie cutanea e peso corporeo.

In bambini trattati con corticosteroidi topici sono stati descritti depressione dell'asse ipotalamo – ipofisi – surrene, sindrome di Cushing, ritardo della crescita staturale e ponderale ed ipertensione endocranica.

Nei bambini le manifestazioni di iposurrenalismo secondario includono bassi livelli di cortisolemia e mancata risposta alla stimolazione con ACTH. Le manifestazioni di ipertensione endocranica includono tensione delle fontanelle, cefalea e papilledema bilaterale.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Cortanest Plus pomata 30 g

Non sono state segnalate.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Cortanest Plus pomata 30 g

Detergere e disinfettare, se necessario, la parte da medicare; applicare, massaggiando lievemente, un leggero velo di CORTANEST PLUS coprendo anche le zone vicino alla lesione. Ripetere il trattamento due-tre volte al giorno o secondo indicazione medica. Non appena il quadro clinico sarà migliorato è sufficiente una sola applicazione giornaliera.

Lattanti e bambini di età inferiore ai 4 anni dovrebbero essere trattati per periodi di tempo non superiori a 3 settimane, specie in caso di applicazioni su regioni coperte da pannolini.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Cortanest Plus pomata 30 g

Non sono stati riportati casi di sovradosaggio.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Cortanest Plus pomata 30 g

L'arrossamento della pelle, la presenza abnorme di liquido nei tessuti (edema), la desquamazione, il prurito sono espressione di ipersensibilità verso i principi attivi.

Il trattamento sotto bendaggio occlusivo, su superfici estese e/o lesionate può determinare in seguito ad assorbimento sistemico del Fluocinolone acetonide gli effetti caratteristici della corticoterapia sistemica, con inibizione dell'asse ipofisi surrene e comparsa di fenomeni di ipercorticismo.

In caso di terapia prolungata possono verificarsi senso di secchezza della pelle, infiammazione del follicolo del pelo e della ghiandola sebacea, scarsa pigmentazione, abnorme crescita dei peli, mancata nutrizione della pelle, e, a seguito di bendaggio occlusivo, macerazione, striature, alterazioni cutanee causate da ritenzione del sudore.

Si deve tenere presente che le pellicole di plastica utilizzate per il bendaggio occlusivo sono infiammabili; inoltre tali pellicole possono provocare fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso esse vanno sostituite con altre di diverso materiale.

L'uso prolungato del prodotto può provocare aumento della pressione arteriosa, tendenza all'affaticamento, mancanza di forze, disturbi del ritmo cardiaco e riduzione del potassio nel sangue.


CONSERVAZIONE



Conservare a temperatura inferiore a 30 °C.






Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Ultimi articoli
Il doce far niente
22 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Il doce far niente
L’Oms e i cibi killer: Parmigiano nel mirino?
21 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
L’Oms e i cibi killer: Parmigiano nel mirino?
Una App per calcolare quanto sole si prende
20 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Una App per calcolare quanto sole si prende
L'esperto risponde