Desloratadina Actavis 5 mg 20 compresse rivestite

Ultimo aggiornamento: 02 dicembre 2017
Farmaci - Desloratadina Actavis

Desloratadina Actavis 5 mg 20 compresse rivestite




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Actavis Italy S.p.A.

MARCHIO

Desloratadina Actavis

CONFEZIONE

5 mg 20 compresse rivestite

PRINCIPIO ATTIVO
desloratadina

FORMA FARMACEUTICA
compressa rivestita

GRUPPO TERAPEUTICO
Antiallergici antistaminici

CLASSE
A

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
4,11 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Desloratadina Actavis 5 mg 20 compresse rivestite

Desloratadina Actavis è indicato per ottenere sollievo dai sintomi associati a:

- rinite allergica

- orticaria


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Desloratadina Actavis 5 mg 20 compresse rivestite

Ipersensibilità al principio attivo, ad uno qualsiasi degli eccipienti, o alla loratadina.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Desloratadina Actavis 5 mg 20 compresse rivestite

Non sono state stabilite l'efficacia e la sicurezza di desloratadina compresse nei bambini di età inferiore ai 12 anni.

In caso di insufficienza renale grave, desloratadina deve essere usato con cautela .


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Desloratadina Actavis 5 mg 20 compresse rivestite

Nel corso degli studi clinici con desloratadina compresse nei quali sono stati somministrati contemporaneamente eritromicina o ketoconazolo non sono state osservate interazioni di rilevanza clinica .

In uno studio di farmacologia clinica l'assunzione concomitante di desloratadina con alcool non ha mostrato di potenziare gli effetti dannosi dell'alcool .


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Desloratadina Actavis 5 mg 20 compresse rivestite

Adulti e adolescenti (12 anni di età o superiore): una compressa una volta al giorno vicino o lontano dai pasti per il sollievo dei sintomi associati alla rinite allergica (inclusa rinite allergica intermittente e persistente) e all'orticaria .

Esiste un limitato numero di studi clinici che hanno valutato l'efficacia di desloratadina negli adolescenti di età 12 e 17 anni .

La formulazione in compresse non è adatta per l'uso nei neonati e nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Pertanto il medico deve prescrivere la dose e la forma farmaceutica più appropriata.

Si deve trattare la rinite allergica intermittente (presenza dei sintomi per meno di 4 giorni nel corso di una settimana o per meno di 4 settimane) in accordo con la valutazione della storia clinica del paziente e si può interrompere il trattamento dopo la risoluzione dei sintomi e ricominciare dopo che siano riapparsi.

Nel caso di rinite allergica persistente (presenza dei sintomi per 4 giorni o più nel corso di una settimana e per più di 4 settimane) si può consigliare ai pazienti un trattamento continuativo durante il periodo di esposizione degli allergeni.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Desloratadina Actavis 5 mg 20 compresse rivestite

In caso di sovradosaggio devono essere valutate misure idonee per rimuovere il principio attivo non ancora assorbito. Si raccomanda l'adozione di un trattamento sintomatico e di supporto.

Sulla base di uno studio clinico a dosi ripetute, nel quale sono stati somministrati fino a 45 mg di desloratadina (9 volte la dose terapeutica), non sono stati osservati effetti clinici di rilievo.

La desloratadina non viene eliminata con l'emodialisi; non è noto se può essere eliminata con la dialisi peritoneale.


CONSERVAZIONE



Questo medicinale non richiede alcuna precauzione particolare per la conservazione.






Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Ultimi articoli
Il fumo è nemico della bellezza?
23 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Il fumo è nemico della bellezza?
Il dolce far niente
22 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Il dolce far niente
L’Oms e i cibi killer: Parmigiano nel mirino?
21 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
L’Oms e i cibi killer: Parmigiano nel mirino?
L'esperto risponde