Epargriseovit ad soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1,5 ml

Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2018
Farmaci - Epargriseovit

Epargriseovit ad soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1,5 ml




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Pfizer Italia S.r.l.

MARCHIO

Epargriseovit

CONFEZIONE

ad soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1,5 ml

ALTRE CONFEZIONI DI EPARGRISEOVIT DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
cianocobalamina + acido folico + nicotinamide + acido ascorbico

FORMA FARMACEUTICA
preparazione iniettabile

GRUPPO TERAPEUTICO
Vitamine

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
14,50 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Epargriseovit ad soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1,5 ml

Carenze vitaminiche, con particolare riguardo a quelle di vitamina B12 e acido folico nelle gravi forme di deperimento organico, di iponutrizione conseguenti a malattie defedanti in tutti i casi in cui si renda necessaria la somministrazione parenterale di tali componenti.

Coadiuvante negli stati di anemia, sensibili alla vitamina B12 e all'acido folico.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Epargriseovit ad soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1,5 ml

Ipersensibilità nota verso i componenti del prodotto.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Epargriseovit ad soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1,5 ml

I prodotti contenenti acido folico o derivati, specialmente se contenenti anche vitamina B12, non dovrebbero essere somministrati a soggetti anemici se non sulla base di indagini volte a stabilire la natura esatta dell'anemia esistente.

Il trattamento va condotto sotto controllo ematologico.

In caso di anemia perniciosa può rendersi necessaria un'integrazione della vitamina B12. In ogni caso è necessario verificare se la composizione quantitativa dell'associazione è adeguata alle singole necessità terapeutiche.

Una somministrazione non mirata del prodotto a soggetti anemici può condurre ad errori diagnostici. Il prodotto può colorare in rosso le urine. Tale fatto non deve essere considerato un fenomeno anomalo.

Il prodotto contiene sodio idrosolfito; tale sostanza può provocare in soggetti sensibili e particolarmente negli asmatici reazioni di tipo allergico ed attacchi asmatici gravi.

Epargriseovit contiene sodio

Questo medicinale contiene meno di 1 mmol (23 mg) di sodio per dose, cioè è praticamente senza sodio.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Epargriseovit ad soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1,5 ml

Non sono note.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Epargriseovit ad soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1,5 ml

Adulti - Posologia media: 2-3 dosi alla settimana, a giudizio del medico, si possono somministrare 1 o 2 dosi al giorno.

Bambini - 2-3 dosi di Epargriseovit bambini alla settimana, secondo giudizio medico.

L'Epargriseovit può essere somministrato per via intramuscolare, endovenosa ed in perfusioni venose lente previa diluizione in 250-500 ml di soluzione fisiologica salina o glucosata.

Al momento dell'uso aspirare nella stessa siringa il contenuto di entrambe le fiale. 


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Epargriseovit ad soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1,5 ml

Non sono note manifestazioni da sovradosaggio.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Epargriseovit ad soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1,5 ml

La somministrazione del preparato, specie per via parenterale, può essere seguita da reazioni d'ipersensibilità per lo più generali consistenti in astenia, febbre, ipotensione, tachipnea, eruzioni cutanee, prurito. È possibile la comparsa di shock anafilattico.

Nel punto di iniezione si può verificare arrossamento, tumefazione e dolore.  

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


CONSERVAZIONE



 Non conservare a temperatura superiore ai 25°C.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Mal di viaggio: sintomi e rimedi
Stomaco e intestino
03 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mal di viaggio: sintomi e rimedi
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Stomaco e intestino
19 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Stomaco e intestino
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
L'esperto risponde