La “carta di identità” del rischio cardiovascolare

07 settembre 2020
Mylan

La “carta di identità” del rischio cardiovascolare



Le malattie cardiovascolari sono oggi in Italia una delle principali cause di morte, con un notevole impatto sulla qualità della vita. I fattori di rischio collegati allo sviluppo delle malattie cardiovascolari sono molteplici: è vero che alcuni non sono modificabili, ma su altri è possibile intervenire riducendo la probabilità di insorgenza della malattia. Conoscerli è importante per ridurre il nostro rischio cardiovascolare.

E' importante mantenere i livelli di colesterolo LDL, il cosiddetto colesterolo "cattivo", sotto controllo, adottando uno stile di vita sano e una dieta equilibrata, anche se il nostro rischio è relativamente basso.

Perché? Il colesterolo ha un ruolo fisiologico importante ed è essenziale per una buona salute, ma è noto che il colesterolo "cattivo", quando presente in eccesso, può causare danni e portare a sviluppare malattie cardiovascolari. Innalzamenti dei livelli del colesterolo LDL, anche quando lievi o moderati, possono aumentare il rischio di malattie cardiovascolari1.

I fattori "controllabili" più comuni che contribuiscono al colesterolo alto sono legati allo stile di vita, tra questi: tabagismo, consumo eccessivo di alcolici e alimentazione non equilibrata.

Per questo i medici consigliano di cambiare lo stile di vita come primo passo per gestire il colesterolo 'cattivo'2. Ma cambiare lo stile di vita è più facile a dirsi che a farsi! Molte persone si scoraggiano, soprattutto i soggetti con ipercolesterolemia lieve o moderata che si sentono fisicamente sani e faticano a credere che cambiare lo stile di vita riduca la possibilità di dover assumere farmaci ipolipemizzanti in futuro.

Cambiare lo stile di vita è un buon inizio, ma può essere necessario un ulteriore aiuto per controllare i livelli di colesterolo. Gli integratori alimentari possono essere un'opzione in tal senso in quanto sono fonti di vitamine, minerali e di elementi vegetali che arricchiscono l'alimentazione e contribuiscono alla salute. Vengono infatti utilizzati quando l'alimentazione quotidiana non riesce a fornire tutti quegli elementi essenziali di cui l'organismo ha bisogno.

ARMOLIPID PLUS Il più scelto in farmacia*

Armolipid Plus è un integratore alimentare a base di Berberis aristata e.s., riso rosso fermentato (Monascus purpureus), Policosanolo, Acido folico, Coenzima Q10 e Astaxantina. La Berberis aristata e.s., contenuta in Armolipid Plus, favorisce il controllo del colesterolo e dei trigliceridi plasmatici ad integrazione di una dieta globalmente adeguata a tal fine.

1Wadhera RK et al., J Clin Lipidol. 2016¸10: 472-489

2 Mach F, et al. the Task Force for the management of dyslipidaemias of the European Society of Cardiology (ESC) and European Atherosclerosis Society (EAS) "2019 ESC/EAS Guidelines for the management of dyslipidaemias: lipid modification to reduce cardiovascular risk" European Heart Journal (2019) 00, 1-78 doi:10.1093/eurheartj/ehz455

Composizione di Armolipid Plus

Una compressa di Armolipid Plus contiene Berberis aristata e.s. 588 mg (pari a 500 mg di Berberina cloruro), Riso rosso fermentato 200 mg (pari a 3 mg di Monacolina), Policosanolo 10 mg, Acido folico 0,2 mg, Coenzima Q10 2,0 mg e Astaxantina 0,5 mg.

Riso rosso fermentato (Monascus purpureus)

Il Riso rosso fermentato è prodotto dalla fermentazione del riso (Oryza sativa) con un ceppo particolare di Monascus purpureus. Il riso rosso fermentato contiene la Monacolina K, che interviene nel metabolismo del colesterolo e la sua attività è di entità correlata alla dose somministrata.

La Berberis aristata L'estratto secco ottenuto dalla corteccia di Berberis aristata, arbusto originario dell'Himalaya e del Nepal, è standardizzato in Berberina ed esercita effetti favorenti il controllo del colesterolo e dei trigliceridi plasmatici favorendo quindi la funzionalità dell'apparato cardiovascolare.

ll Policosanolo ll Policosanolo è una miscela di alcoli grassi naturali contenuti nella matrice cerosa della canna da zucchero (Saccharum officinarum) della crusca di riso (Oryza sativa) e nella cera d'api (Apis mellifera).

L'Acido folico

L'Acido folico contribuisce al normale metabolismo dell'omocisteina. L'omocisteina è una sostanza prodotta normalmente nell'organismo a seguito della metabolizzazione dell'aminoacido metionina che introduciamo nel nostro organismo con l'alimentazione. L'omocisteina prodotta viene poi trasformata di nuovo in metionina. Se questo processo di riconversione non avviene, o avviene solo parzialmente, l'omocisteina non trasformata si accumula nell'organismo e può essere dannosa per vari organi ed in particolare per la salute del sistema cardio-vascolare. Armolipid Plus copre il fabbisogno giornaliero fisiologico di Acido folico.

ll Coenzima Q10

Il Coenzima Q10 è un costituente fisiologico del nostro organismo che interviene nelle reazioni ossido-riduttive coinvolte nella sintesi dell'ATP (adenosina trifosfato).

L'Astaxantina

L'Astaxantina è una sostanza sintetizzata dalla microalga Haematococcus pluvialis e svolge un ruolo importante nelle reazioni ossido-riduttive.

* Dati di vendita IQVIA sell-out novembre 2019 segmento integratori alimentari per il colesterolo

Modalità d'uso

Una compressa al giorno, salvo diverso consiglio medico. In caso di difficoltà alla deglutizione, si suggerisce di spezzare la compressa in due parti e assumerle con un bicchiere d'acqua.

Avvertenze

Non superare la dose giornaliera raccomandata. Tenere fuori dalla vista e dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età. Non usare in gravidanza, durante l'allattamento e in corso di terapia con farmaci ipolipidemizzanti. Per l'uso del prodotto si consiglia di sentire il parere del medico. Gli integratori non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.


Tags:


Dalle aziende:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa