Per i primi freddi

23 settembre 2022
Tecniwork

Per i primi freddi




La pelle delle mani è molto delicata tende a seccarsi con l'arrivo del freddo e a screpolarsi se non viene idratata quotidianamente.

La Crema Mani Riparatrice +5 della LINEAMED⁺ di TECNIWORK è altamente idratante e nutriente, per la pelle secca, molto secca e ruvida.

L'ultima novità nasce dall'esperienza professionale di Tecniwork, pensata per la cura ed il benessere delle mani. Con il 5% di Urea per un alto grado di idratazione, Burro di Karitè, Olio di Jojoba e Argan per nutrire ed elasticizzare, Allantoina, Pro Vitamina B5 e Probiotici per riparare e riequilibrare.

L'uso regolare della Crema Mani Riparatrice contribuisce a contrastare efficacemente secchezza e disidratazione. Si assorbe immediatamente e non unge, per una pelle idratata, morbida e levigata, protegge le mani dagli agenti esterni (vento, freddo, lavaggi frequenti e sbalzi di temperatura). Il mix bilanciato di burri naturali emollienti e di preziosi olii naturali, dona nutrimento ed elasticità alla cute. Il risultato è una piacevole sensazione di morbidezza ed idratazione di lunga durata. E' dermatologicamente testata.

Proprietà: l'uso regolare contribuisce a mantenere la pelle delle mani morbide, setose e vellutate. Si assorbe rapidamente, non unge.

Principi attivi naturali:

5% Urea: idratante, migliora la capacità dell'epidermide di attirare e trattenere acqua, riportando il tasso di idratazione cutanea al livello ottimale

Olio di Jojoba: tonico, emolliente, idratante ed elasticizzante

Olio di Argan: ad azione ammorbidente, setificante e idratante

Olio di Macadamia: idratante, ad azione anti-age

Olio di Ricino: forma un film sulla pelle riducendo fortemente l'evaporazione cutanea

Burro di Karitè: ricco di vitamine A, B, E e F, con proprietà nutrienti, idratanti, emollienti e rigeneranti

Allantoina: attivo idratante, promuove la rigenerazione cellulare

Il prodotto è fabbricato in un sito produttivo che utilizza solo energia rinnovabile e che utilizza logiche di produzione a basso impatto ambientale, riducendo al minimo possibile le emissioni di CO2.


Tags:


Salute oggi:

...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa