Abbassamento improvviso del colesterolo

08 luglio 2015

Abbassamento improvviso del colesterolo




04 luglio 2015

Abbassamento improvviso del colesterolo

Salve, ho 44 anni e da sempre il mio colesterolo è sui 198/200. Tutta la mia famiglia da parte materna ha il colesterolo alto. Due anni fa era salito a 230. Il medico mi ha consigliato di togliere latte e derivati (ma io avevo già iniziato a bere latte di soia perché quello normale mi dava gonfiori) ho quindi tolto tutti i grassi animali. Dopo un anno di dieta, a parte tanto sacrificio e aver perso peso, il mio colesterolo non ha accennato ad abbassarsi oltre la soglia dei 200, come sempre. Visti i risultati, ho smesso ormai da quasi un anno la dieta, perché ho sempre una fame tremenda e mangio di tutto. Nonostante questo non ingrasso e ho sempre dolori all'addome. Il mio medico mi ha detto che dipende dallo stress, gli esami fatti un anno fa e l'ecografia addominale hanno dato esito negativo e il mio curante ha deciso che non servono altre indagini. Mi ha detto di prendere un antidolorifico quando ho mal di pancia perché è solo colite. Due mesi fa ho rifatto la prova del colesterolo, visto che avevo mangiato compulsivamente tutto ciò che non dovrei (uova, dolci, sofficini, pizza, carne, patatine, ecc. ) ma era sempre 200. A distanza di due mesi con l'avis ho fatto gli esami annuali e, a parte il ferro a 8 e qualcosa a causa di una iperplasia endometriale, il mio colesterolo è sceso a 163!!! pensavo di aver letto male!
Quello che volevo chiedervi, dopo tutto questo romanzo di premessa è: da cosa può essere causato un abbassamento del colesterolo così improvviso, in due mesi, senza nessuna dieta? (soprattutto per il fatto che io non ho mai avuto un colesterolo sotto i 190 da giovane, poi sempre sui 200 e più passati i 30 anni. )
Forse con l'età si cambia metabolismo? io se mangiavo ingrassavo, come mia madre e mia sorella, adesso non aumento più di peso, al massimo mi si gonfia la pancia.
O potrebbe essere la colite che è peggiorata e non mi fa più assimilare il cibo?

Grazie, Michela.


Risposta del 08 luglio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non è proprio così. Il colesterolo che dosiamo nel sangue non è quello che mangiamo con gli alimenti: questo viene digerito nell'intestino e sminuzzato in piccole molecole, per poter essere assorbite dalla mucosa intestinale. È, poi, il nostro stesso fegato che " fabbrica " il colesterolo necessario al nostro organismo. Indispensabile per la sintesi di molti ormoni e delle membrane delle cellule. L'ipercolesterolemia è soprattuto un fatto genetico e (contrariamente a quanto si crede) dipende solo in parte da quello che mangiamo. Mangiare 2 uova la settimana non fà certo aumentare il colesterolo. Un fegato normale sintetizza la quantità di colesterolo che serve.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Rettorragia
26 novembre 2019
Sintomi
Rettorragia
Disbiosi intestinale: come si cura
22 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Disbiosi intestinale: come si cura
Cos’è la disbiosi intestinale
15 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Cos’è la disbiosi intestinale
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube