Abuso di clisteri d'acqua

01 novembre 2015

Abuso di clisteri d'acqua


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


28 ottobre 2015

Abuso di clisteri d'acqua

Carissimo/a dottor/essa,

Ho 21 anni, un rapporto malsano col mio corpo (ho sofferto di Bulimia tra 2010 e 2011) e la brutta " abitudine" di evacuare solo grazie a dei clisteri di semplice acqua tiepida. Il motivo, sciocco, è che ormai sono abituato alla facilità con cui è possibile evacuare grazie all'acqua, la quale limita anche spiacevoli odori. Non faccio mai più di 2 clisteri al giorno, da non intendere come i clisteri usati in ambito medico (uso la classica " pompetta" arancione consigliata per i neonati, dunque con una capienza ridotta.
È possibile che a volte parte dell'acqua resti nel colon anziché essere espulsa? Ammetto che dovrei (e potrei) cercare di evacuare secondo natura ma volevo sapere, a quali conseguenze potrei andare incontro a lungo termine? Rischio che il colon e il retto si infiammino? Pensa che una colonscopia o qualche altro accertamento siano necessari?
Mi scuso per tutte queste domande, ho solo 21 anni, tante paure e tanta tanta tanta voglia di tornare a vivere, prima o poi.
Cordiali saluti

Risposta del 01 novembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Tranquillo. I piccoli clisteri i di acqua tiepida non possono far male al colon. Se non viene espulsa tutta l'acqua, verrà espulsa nel corso dell'evacuazione successiva: non è un problema. Un piccolo problema potrebbe sorgere a carico dello sfintere anale, che viene irritato tutti i giorni, anche se la peretta è piccola. Non ha bisogno di eseguire esami, tanto meno una colonscopia. Ne parli con il suo medico di famiglia: potrebbe indicarle lo specialista a cui rivolgersi per cercata di abbandonare questa abitudine.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
La stipsi nel paziente cronico
Stomaco e intestino
30 marzo 2021
Sintomi
La stipsi nel paziente cronico
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI
Stomaco e intestino
22 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI