Acne tardiva

12 febbraio 2007

Acne tardiva




09 febbraio 2007

Acne tardiva

Ho 32 anni ed è da 5 mesi che ho una eccessiva comparsa di brufoli sul viso; fin ora ho usato svariati prodotti specifici. . . ho cercato di curare l' alimentazione, e di dedicare un po' di tempo a me stessa. . . Di fatto ho riscontrato che l'unico momento in cui apparentemente sembrano assorbirsi, è nella fase terminale del ciclo. . . dopodichè ricompaiono in modo aggressivo. . E' lo stress? E' un problema alimentare? E' una disfunzione ormonale? il fumo puo' essere una causa determinante? Cosa posso fare? Grazie DISTINTI SALUTI

Risposta del 12 febbraio 2007

Risposta a cura di:
Dott. LUIGI LAINO


Gentile utente,

nel titolo della sua richiesta c'è tutto: la diagnosi con tutta probabilità, ma non in modo vincolante vista la sede telematica è proprio un caso di ACNE TARDIVA: essa si affronta e si cura molto bene in sede deramtologica, durante la quale sarà possibile istitutire il miglior iter diagnostico - terapeutico.

sappia che gli alimenti non c'entrano nulla, ed il fumo, a mio avviso, fa danni (seri) ma di altro tipo 8anche se esistono taluni studi di recente pubblicazione che vedono il fumo implicato nell'ossidazione di acidi grassi implicati nella patogenesi dell'acne)

Cari Saluti.
Segreteria info 06. 70. 49. 78. 13

Dott. Luigi Laino
Ricercatore
Specialista in Dermatologia e venereologia
ROMA (RM)

Ultime risposte di Pelle




Vedi anche:
Ultimi articoli
Orticaria, come riconoscerla
31 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Orticaria, come riconoscerla
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
17 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa