Aderenza nella scroto di una protesi testicolare

09 marzo 2007

Aderenza nella scroto di una protesi testicolare




06 marzo 2007

Aderenza nella scroto di una protesi testicolare

Sono un ragazzo di 33 anni. L'8 gennaiao 2007 mi hanno asportato il testicolo sinistro, in seguito ad una torsione testicolare, e mi hanno inserito una protesi testicolare. Il mio problema è che la protesi si è attaca allo scroto. L'urologo che mi ha operato mi ha detto che non é niente di grave, e che per aiutare la pelle a distendersi mi ha prescrito di effettuare dei lavaggi e impacchi con euclorina. Volevo sapere! Nel caso in cui questi impacchi non producono il loro effetto. E quindi la protesi rimane sempre attaccata alla parete esterne dello scroto. Che cosa possa fare per staccarla dallo scroto? C'è qualche altra terapia da fare o semplicemente con il tempo la protesi testicolare si staccherà da sola dalla parete dello scroto?

Risposta del 09 marzo 2007

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Caro lettore,
l'intervento risale a circa due mesi fa. Conviene ancora a spettare qualche mese per verificare se il quadro da lei descritto si modifica. Se questo non succede e l'effetto estetico che si ha non soddisfa, bisognerà rivalutare eventualmente la situazione anche da un punto di vista chirurgico.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute maschile




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa