Alterazione ciclo mestruale

25 aprile 2021

Alterazione ciclo mestruale


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


21 aprile 2021

Alterazione ciclo mestruale

alve volevo chiedervi cosa mi consigliereste per il mio problema. Sono anni che combatto con un ciclo mestruale irregolare. . ho avuto in passato emorragie forti e quindi mi è stato somministrato del tranex, poi mi è stata messa la spirale jaydess ma non ha ridotto la mestruazione, cosi ho tolto anche quella e ho provato per un po a stare senza nulla. In seguito mi è stata introdotta la spirale mirena e ancora nessun risultato, cosi oltre alla mirena mi è stata data la pillola progestinica, ma le perdite non sono placate, cosi ho tolto anche la mirena ed è da un po che sono senza nessuna spirale o altro. Dopo aver tolto la mirena sono stata abb bene sul momento, poi qualche perdita, poi per 3 mesi se non 4 neppure una goccia di mestruazione; dopo questo periodo purtroppo è riemerso il problema, è quasi un mese che ho piccole perdite rosse ( a volte compaiono solo dopo rapporto sessuale) che sembrano non placare. Secondo voi ci potrebbe essere un altro metodo valido per sistemare il mio problema?la mia ginecologa dice che forse mi è rimasta solo l'ablazione dell'endometrio.

Risposta del 25 aprile 2021

Risposta a cura di:
Dott.ssa DANIELA PELOTTI


Nelle donne celiache non diagnosticate sono frequenti episodi di alterazione del ciclo mestruale senza apparente motivo
La celiachia è una malattia cronica autoimmune che interessa prevalentemente l'intestino. È dovuta ad un'intolleranza genetica verso il glutine, contenuto in molti cereali e derivati, come il farro, l'orzo, la segale, l'avena e il grano. Non esistono vari gradi di celiachia ma spesso la malattia si presenta in forma "asintomatica"per cui è facile che la diagnosi tardi ad arrivare. Inoltre, le donne celiache sono quasi il doppio degli uomini e, nel 70% dei casi, ignorano la loro intolleranza al glutine. Nelle donne celiache non diagnosticate sono frequenti episodi di alterazione del ciclo mestruale senza apparente motivo, sterilità, endometriosi, osteoporosi, amenorrea e anemia da ferro. Inoltre, aumentano le probabilità di gravidanze a rischio, prematurità del nascituro o ritardo nella crescita. L'unico trattamento possibile per la celiachia è la dieta gluten-free, ovvero priva di glutine, che elimina o riduce i sintomi. Occorre tenere presente che esiste la Gluten sensitivity che non si diagnostica con nessun esame se non col verificare che l’eliminazione dei cibi con glutine comporta regolarità del ciclo mestruale e mestruazioni meno abbondanti.

Dott. Ssa Daniela Pelotti
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Molinella (BO)


Ultime risposte di Salute femminile

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Dieta sana, meno complicazioni in gravidanza
Salute femminile
27 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Dieta sana, meno complicazioni in gravidanza
Vaginite: come riconoscere i sintomi
Salute femminile
21 maggio 2021
Sintomi
Vaginite: come riconoscere i sintomi
Gravidanza, non trascurare le vaccinazioni
Salute femminile
18 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Gravidanza, non trascurare le vaccinazioni