Alvo chiuso a feci

24 ottobre 2016

Alvo chiuso a feci




21 ottobre 2016

Alvo chiuso a feci

Buona sera dottore. Dopo tre giorni che facevo pochissime, davvero pochissime feci (spesso un pezzettino minuscolo!) nonostante mi sforzassi moltissimo, x capire qualcosa, mi sono infilato l'indice, ovviamente lubrificato, nell'alvo rettale e ho notato che era chiuso, asciutto, appiccicoso e un po'irritato. Dopo un po'di fatica e con tanto lubroficante sono riuscito a liberarlo x tutta la lunghezza del dito e, appena fatto, sono uscite un po'di feci e un po'di aria. La stessa scena si è ripetuta nei giorni seguenti e il 19/10. Il 20 mattina sono riuscito ad evacuare senza aiuto di lubrificanti e ho evacuato altre 2-3 volte, sempre senza aiuto del lubrificante. Pensavo che l'incubo fosse finito invece, la sera, mi sono inserito il dito lubrificato e ho trovato l'alvo come nei giorni seguenti. È possibile che questo fenomeno capiti perché non mi viene da bere almeno 1, 5 litri di acqua al giorno, faccio scarsa attività fisica, forse non mangio abbastanza frutta e verdura e ho un prolasso anale? Cosa può essere? È una cosa seria e irreversibile o si può curare? Posso chiedere al mio medico curante di richiedere il ricovero così mi fanno tutte le analisi del caso, dandomi, così, una risposta? Aggiungo che soffro di calcoli alla colecisti.
Grazie in anticipo x la risposta!

Risposta del 24 ottobre 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non credo che sia necessario un ricovero : penso sia sufficiente eseguire una colonscopia o almeno una retto-sigmoidoscopia.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube