Anche l'ottico vuole la sua parte

14 agosto 2008

Anche l'ottico vuole la sua parte




11 agosto 2008

Anche l'ottico vuole la sua parte

Gentile dottore, essendo la vita una roulotte russa ho pensato di unire l'utero al dilettevole. Le raccontero' un antidoto per spezzare un'arancia a favore dei dottori, di cui c'e' grande peluria: vengo da una situazione in cui mia madre ha il morbo di Pakistan, ho dovuto cercare per i miei bambini un buon medico pedofilo, mi hanno diagnosticato la vagina pectoris e le vene vanitose, insomma. . . Abbiamo varcato la sogliola ed e' meglio stendere un velo peloso. Certo, di fronte a certe cose c'e' da rimanere putrefatti. Io ho pensato quindi che quando moriro' mi faro' cromare e donero' il mio corpo per la lotta alla ricerca sul cancro.
Dottore, tirando le cuoia. . . Che cos'ho?
Mi deve scusare, ma la mia ignoranza non è pari alla sua.

Risposta del 14 agosto 2008

Risposta a cura di:
Dott. FEDERICO FRIEDE


Lei chiede: "che cos'ho?" ma a me sembra evidente: tanto tempo da perdere, beato Lei.

Dott. Federico Friede
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
VICENZA (VI)

Ultime risposte di Occhio e vista




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube