Anemia da deficienza ferrosa

08 marzo 2007

Anemia da deficienza ferrosa




05 marzo 2007

Anemia da deficienza ferrosa

COME CURARLA E CHE ANALISI BISONA FARLE? POSSO ANCHE SPECIFICARLE I RISULTATI DEGLI ESAMI?

Risposta del 08 marzo 2007

Risposta a cura di:
Dott. VINCENZO MARTUCCI


E' la più comune delle anemie. L'esame più semplice da eseguire per diagnosticarla con una certa attendibilità e quello della ferritina. Se ha già eseguito degli esami sarebbe stato meglio che li avesse già inseriti invece di limitarsi a chiedere se fosse stato il caso di farlo. La cura è semplice: basta assumere il ferro anche con delle semplici compresse. Per chi ha intolleranze al ferro assunto per questa via ci sono dei preparati che si possono ancora assumere per via orale senza ricorrere alle infusioni in vena. Ma in ogni caso, prima di iniziare le terapia è importante accertare che la carenza di ferro ci sia veramente. In caso la carenza sia molto lieve e si avesse una forte avversione all'uso dei farmaci, si potrebbe tentare con una dieta ricca di carni (contengono il ferro nella forma meglio assorbibile). Ma considerato che alle diete ricche di carni oltre al ferro si associano anche altre sostanze di cui la carne è ricca (ad esempio il colesterolo), sarebbe bene valutare tutto attentamente e trarre poi le conclusioni sulla via migliore da seguire per risolvere il problema. Saluti

Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
Specialista in Ematologia
UDINE (UD)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa