Aneurisma aortico

11 marzo 2014

Aneurisma aortico





04 marzo 2014

Aneurisma aortico

Buongiorno ho 48 anni in cura da più di una anno per ipertensione ( ora stabile media 120/75) e per aneurisma aorta ascendente. La scorsa settimana ho effettuato un ecocardio doppler con il seguente esito: VALVOLA MITRALE AMPIEZZA D-E 15. 6 MM ONDA EF 110- ATRIO SX DIMENSIONI 37. 8 MM - AORTA DIMENSIONI 43. 3 MM- RAPPORTO AS/AO 0. 87-VENTRICOLO SX DIMENSIONI TD 58. 5 MM, TS 35. 2 MM-FRAZIONE DI ACCORCIAMENTO 39. 8-D' EIEZIONE 69. 6-SETTO INTERVENTRICOLARE TD 11. 4 MM- PERCENTUALE D ISPESSIMENTO 29. 8- PARETE POSTERIORE TD 9. 9 MM- PERCENTUALE D ISPESSIMENTO 89. 8- VENTRICOLO DX DIMENSIONI TD 10. 9 MM -DATI BIDIMENSIONALI -atrio sx ai limiti superiori, ventricolo sx lievemente dilatato. Cinesi globale e segmentaria e frazione d' eiezione del ventricolo sx (76 % s. R) nella norma con alta FE. Strain longitudinale sistolico medio al picco (GS) -26. 4% (normale) spessore delle pareti ventricolari ai limiti superiori normali. Massa 140 g/m2 (aumentata). Cavita destre nella norma. Valvola aortica bicuspide con dilatazione aneurismatica della radice aortica (specie seno non c. ) e dell aorta ascendente ( anulus 30- s di Valsalva 45- giunzione st 37 mm-ao ascendente max 40 mm arco 26 mm, ao discend 21 mm) osti coronarici non ben valutabili, ma apparentemente in sede normale. Restanti apparati valvolari nella norma. assenza di versamento pericardico. DATI DOPPLER-insufficienza aortica live/moderata (g max 39 mmHG g medio 30 mmHG). alterazione della diastole (alterato rilasciamento) valutato con TDI assenza di shunt. CONCLUSIONI
Atrio Sx nei limiti superiori delle norma, Ventricolo sx lievemente dilatato, con lieve ipertrofia ventricolare e massa aumentata, Valvola aortica bicuspide con dilatazione aneurismatica della radice aortica e dell aorta ascendente. Insufficienza aortica lieve/ moderata alterazione delle diastole (alterato rilasciamento) buona funzionalità sistolica ventricolare.
i valori del colesterolo totali sono 180 trigliceridi 107 hdl 34.
Con questo qu

Risposta del 11 marzo 2014

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO CARIELLO


Non sono chiare alcuni dati dell'esame ecocardiografico. La severità dell'insufficienza aortica che nel Suo caso è importante per pianificare le future strategie. Non leggo parametri riguardo la severità dell'insufficienza (vena contracta, PHT, ERO-PISA ), quel gradiente medio alto è riferito ad una stenosi concomitante? A parte questo la bicuspidia è una anomalia congenita dell'aorta che invece di avere tre lembi ne ha due e questo condiziona la comparsa di difetti della valvola quali stenosi e/o insufficienza, inoltre il jet aortico e l'aumento della quantità di sangue spinta dal ventricolo nell'aorta determina un aumento delle dimensioni del cuore ed una dilatazione dell'aorta. Il carico del cuore, dai valori di massa, non sembra eccessivo, tuttavia la dilatazione dell'aorta bulbare (45 mm) mi sembra il dato più importante. Se non ha sintomi quali affanno, palpitazioni o altro io considero valori fino a 45 mm abbastanza tranquilli per cui è necessario un controllo ecocardiografico annuale. Da precisare che l'AO index indicizzato con il normogramma di Roman è 1, 43 e solo se è maggiore di 1, 49 si parla di aneurisma; quindi nel Suo caso parliamo di ectasia e non di aneurisma. Io le consiglio di fare anche un'angioTAC che da valori più attendibili delle dimensioni dell'aorta, successivamente controlli eco annuali. La pressione arteriosa deve essere mantenuta a valori ottimali ( 120/80) e non ho il dato della Sua frequenza cardiaca a riposo perchè un battito basso garantisce l'aorta.


Dott. Francesco Cariello
Casa di cura convenzionata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Medicina dello sport
Specialista in Medicina interna
Belvedere Marittimo (CS)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli