Angioma

30 giugno 2015

Angioma




Domanda del 26 giugno 2015

Angioma


Egregio Dottore,
vorrei porle una domanda per orientarmi e capire se è necessario effettuare ulteriori approfondimenti. Da un controllo di routine, effettuando l'ecografia dell'addome, è emersa la presenza nel fegato di un'angioma (come da referto: " fegato di regolare morfovolumetria ad ecostruttura alterata a focolaio per la presenza in S8 subcapsulare di formazione ovalare ipercogena, del DT max 7 mm circa, da riferire in prima ipotesi ad angioma") e l'ecografo, data la mia storia clinica, mi ha consigliato un ulteriore approfondimento diagnostico (TAC ). Premetto di essere stato operato di orchifunicolectomia destra per neoplasia germinale mista pT2; e sottoposto anche a linfadenectomia retro peritoneale allargata per metastasi linfonodali da neoplasia germinale mista del testicolo.
Vorrei capire se è opportuno effettuare la tac e, per valutare il funzionamento del fegato, sottoporsi alle prove di funzionalità epatica.

Distinti saluti.
Biagio Riggi

Risposta del 30 giugno 2015

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


I test di funzionalità epatica non sono necessari. D'accordo su un approfondimento con la TAC, se non altro per sua tranquillità.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Fegato



Potrebbe interessarti
Quando il fegato è grasso
Fegato
27 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Quando il fegato è grasso
Colangite biliare primitiva: una malattia quasi tutta al femminile
Fegato
06 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Colangite biliare primitiva: una malattia quasi tutta al femminile
Alcolismo
Fegato
29 agosto 2017
Patologie
Alcolismo