Ansia

13 dicembre 2004

Ansia




Domanda del 09 dicembre 2004

Ansia


buongiorno, mia sorella ha avuto purtroppo l'esperienza del padre di un'amica affetto e morto l'anno scorso di Sclerosi Laterale Amiotrofica. Da quel momento è sorto in mia sorella il terrore di ammalarsi della stessa malattia. E' alla continua e ossessiva ricerca di sintomi tanto da avere ormai una ipervigilanza sul proprio corpo. Adesso accusa una "perdita di forza" alla parte sinistra del corpo. Questo le crea crisi di ansia (anche se passeggere) con tachicardia e sudorazione delle mani. Io sono convinta che sia a causa di questa sua "ossessione" anche perchè ho notato che quando non ci pensa cammina e fa movimenti che non fanno pensare ad una riduzione di forza. Ho provato a parlarne ma vorrei un suo parere. E' possibile che in "attesa" di sintomi muscolari questi poi si verifichino? Io ne sono convinta ma non essendo un'esperta mi rivolgo a Voi. Cosa posso fare per lei? Indirizzarla da uno psicologo? Grazie per l'attenzione
Risposta del 13 dicembre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Lo psicologo mi pare una buona soluzione.
Saluti. Ci tenga informati.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Disturbi dell'apprendimento, dieci punti per capire
Mente e cervello
19 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Disturbi dell'apprendimento, dieci punti per capire
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
Mente e cervello
16 settembre 2018
Libri e pubblicazioni
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
I ragazzi balbuzienti sono più a rischio di bullismo
Mente e cervello
13 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
I ragazzi balbuzienti sono più a rischio di bullismo