Ansia

12 febbraio 2006

Ansia




09 febbraio 2006

Ansia

Soffro da circa 4 mesi di uno stato d'ansia perenne credo dovuto al fatto che sono stata lasciata dal mio ragazzo e che ora mi ritrovo in una situazione che non sento mia(dopo 8 anni che abitavo da sola ora abito di nuovo con la mia famiglia ma non ho piu' la mia indipendenza). Ho letto che l'ansia e' collegabile a una situazione di pericolo che sente il corpo. Vorrei tornare ad essere autosufficiente ma il pensiero di essere di nuovo da sola mi fa venire ancora piu' ansia di quella che gia' provo. E' solo uno stato psicologico che con il tempo passera' o devo fare quacosa in piu' per aiutarmi? Posso adottare qualche tecnica che mi puo' dare sollievo e vivere piu' serenamente?

Risposta del 12 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Più che di una tecnica lei ha bisogno di poter elaborare la frustrazione che le provoca questa situazione.
Credo che la cosa migliore sarebbe rivolgersi ad uno psicoterapeuta e fare alcune sedute che la aiutino a riorganizzare la sua emotività che, in questo momento, è "allo sbando"

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube