Ansia, assunzione farmaco e aumento di peso

15 febbraio 2012

Ansia, assunzione farmaco e aumento di peso


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


07 febbraio 2012

Ansia, assunzione farmaco e aumento di peso

Buongiorno. In passato ho preso Sereupin per un disturbo d'ansia legato al mio lavoro (sono insegnante), solo per alcuni mesi (d'estate sto benissimo). Non mi ha fatto ingrassare, ma sono anche stata molto controllata, ingrassare mi terrorizza e credo mi causerebbe da sé una bella depressione. Tempo fa vi ho scritto in proposito e mi avete consigliato Escitalopram, 5mg/die, dicendo che non fa assolutamente ingrassare. Me lo potete riconfermare? Quest'anno avrei bisogno ancora di un aiuto, purtroppo in rete ho trovato notizie poco rassicuranti su Escitalopram e peso (so che non si dovrebbe dar retta a tutto, ma. . . ). Grazie se avrete la pazienza di rispondermi nuovamente.

Risposta del 09 febbraio 2012

Risposta a cura di:
Prof. GIOVANNI GIANNELLI


Escitalopram può andare bene a 5 mg non ingrassa e non da fastidi cardiaci. Utile provare anche un nuovo prodotto l'agomelatina e fare dopo un mese controllo gamma gt.

Prof. Giovanni Giannelli
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Neurologia
Specialista in Psichiatria
Cesena (FC)
Risposta del 12 febbraio 2012

Risposta a cura di:
Dott. VITO RAGO


Gentile paziente, la sua potrebbe essere un' Ansia reattiva. Quindi sarebbe utile comprendere le cause di questo stato d'animo, che si potrebbe correlare con questa "preoccupazione" a non ingrassare. Dico ciò perché i farmaci che lei ha assunto, andrebbero presi per un periodo congruo dai 12 ai 24 mesi, e non in modo estemporaneo.

Dott. vito rago
Medico Ospedaliero
Specialista in Psichiatria
Ercolano (NA)
Risposta del 12 febbraio 2012

Risposta a cura di:
Dott. MARIO GHIOZZI


Si ribadisce la precedente risposta, escitalopram non provoca aumento di peso anche a 10 mg. Inoltre nel suo caso specifico se non è ingrassata con paroxetina a maggior ragione non corre alcun rischio con escitalopram. In presenza di tratti ossessivi utile anche il dosaggio di escitalopram a 20 mg/die.

Dott. Mario M. Ghiozzi
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
Livorno (LI)
Risposta del 15 febbraio 2012

Risposta a cura di:
Dott. GIANPIERO MOLUCCHI


La risposta individuale agli SSri è frequentemente individuale, tanto per il desiderato rimedio al disturbo d' Ansia quanto all'indesiderato ingrassamento. L' escitalopram è una valida molecola per i diturbi di spettro depressivo e più " pulita". Riguardo a quanto scrive c' è effettivamente da chiedersi se Lei soffra di un disturbo meritevole di terapia farmacologica. Sarebbe altrsì opportuno verificare se il farmaco ( sereupin) le sia stato prescritto da uno specialista o da un MMG. Nel 2° caso non è infrequente che venga oggi, dopo più di 20 anni di bombardamento con Antidepressivi, prescritto appunto un antidepressivo senza che ve ne sia motivo.

Dott. gianpiero molucchi
Medico Ospedaliero
Specialista in Psichiatria
Treviso (TV)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Giada: la prima app per il percorso di cura della depressione
Mente e cervello
04 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Giada: la prima app per il percorso di cura della depressione
Aiutiamo i giovani. Intervista a Stefano Vicari, neuropsichiatra
Mente e cervello
27 aprile 2021
Notizie e aggiornamenti
Aiutiamo i giovani. Intervista a Stefano Vicari, neuropsichiatra
Malattie degenerative: scoperti meccanismi di vulnerabilità cellulare
Mente e cervello
10 aprile 2021
Notizie e aggiornamenti
Malattie degenerative: scoperti meccanismi di vulnerabilità cellulare