Ansia e cuore

16 gennaio 2006

Ansia e cuore




13 gennaio 2006

Ansia e cuore

gentile dott. , sono una ragazza di 29 anni. Circa 2 mesi fa, ho avuto il mio primo attacco di panico e sono andata al pronto soccorso per la forte paura. Avevo una fortissima tachicardia e dolori al petto e formicolio alle mani con freddo e caldo improvviso. Mi hanno dato dell'ansiolin e mi hanno mandato a casa. Ho fatto tutti gli accertamenti per il cuore, analisi del sangue, tiroide, elettrocardiogramma, ecocardiogramma e holter per 24 ore e tutto è risultato negativo. Ora ho ancora questa sensazione di "paura" dentro e ho ancora dolori al petto, nodo alla gola e a volte crisi di pianto improvvise e paura di un infarto. Le chiedo se secondo lei si tratta solamente di ansia o devo preoccuparmi per qualcos'altro. grazie infinitamente

Risposta del 16 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Gli attacchio di panico non lasciano nessuna traccia dal punto di vista fisico, ed è per questo che spesso sono minimizzati. Non per questo però non devono essere curati.
Di solito si ricorre all'uso di ansiolitici specific (più specifici dell'ansiolin) eventualmnete associato ad una psicoterapia.
Se si collega con il sito del Giornale dio Brescia pagine Medicina e salute, troverà in archivio un mio articolo dedicato proprio a questo problema.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube